Home Municipi Municipio XI

Municipio XI: prosegue la campagna anti-degrado

SHARE
maurizio-veloccia full

Dal Presidente Veloccia rassicurazioni sul proseguo degli interventi avviati ad agosto

“Prosegue l’attenzione del Municipio XI per cercare di migliorare la pulizia e il decoro del territorio. Dopo gli interventi straordinari di agosto per rimuovere i manifesti elettorali abusivi, inizieranno una serie di attività straordinarie di pulizia di molte vie e piazze del Municipio”. Con queste parole il Presidente del Municipio XI, Maurizio Veloccia, conferma la volontà di tenere alta l’attenzione sulla pulizia delle strade del Municipio.

Prima tappa dell’operazione sarà piazza Fabrizio De Andrè: il grande centro di aggregazione, situato nel cuore del quartiere della Magliana, troverà nuova linfa grazie all’intervento predisposto in collaborazione con il Nucleo Decoro dell’AMA. Gli operatori ecologici provvederanno alla cancellazione delle scritte poste sui muri perimetrali e alla pulizia della piazza e delle vie limitrofe.

Il Presidente Veloccia non nasconde la sua soddisfazione per l’accordo stipulato con l’Azienda Municipale Ambiente del Comune: “Voglio ringraziare l’Assessore Municipale alle Politiche Ambientali, Manuele Marcozzi, e i referenti dell’AMA per la fattiva collaborazione, ed assicurare ai cittadini del Municipio XI che proseguirà il nostro impegno per il decoro del territorio, che tenteremo di garantire anche grazie ai tanti suggerimenti e segnalazioni che quotidianamente pervengono a questa Presidenza ed a cui cercheremo costantemente di dare risposta”.

Eppure, proprio da parte dei cittadini, giungono preoccupanti segnalazioni riguardo la situazione di degrado in cui versano i giardini pubblici di largo Petrelli, in prossimità di via dell’Imbrecciato, ad oggi sprovvisti di illuminazione e recintati da ignoti privati. A riguardo, Veloccia chiarisce: “in merito a questa paradossale situazione, voglio assicurare che il Municipio è vicino a tutti i residenti nella loro battaglia a difesa di quest’area. Credo sia impensabile che uno spazio da tanti anni utilizzato come punto di incontro dei cittadini del quartiere, in cui si trova anche una piccola ma frequentata chiesa e sul quale l’Amministrazione comunale ha realizzato l’impianto di illuminazione e collocato giochi, panchine, una fontanella per l’acqua potabile, possa essere sottratto all’uso pubblico di una comunità”. Nodo della vicenda è l’indebita acquisizione di un terreno sul quale il Comune, pur avendo già impegnato risorse economiche per il suo acquisto, non ha ancora formalmente esercitato il diritto di riscatto.

Nelle parole del Presidente si legge la ferma volontà di restituire e riqualificare nel breve periodo lo storico parco sorto nel 1992: “Abbiamo subito attivato i primi controlli del XV Gruppo di Polizia Locale ed abbiamo richiesto un intervento urgente dell’Avvocatura di Roma Capitale, nonché del Sindaco e dell’Assessore al Patrimonio, a tutela degli interessi dell’Amministrazione. Per questo il Municipio ha deciso anche di sostenere i residenti del quartiere nella loro autonoma azione legale volta tutelare i propri interessi. Voglio ribadire con forza che il ripristino dell’area verde di largo Petrelli rappresenta uno degli obiettivi prioritari del Governo del Municipio”.

Simone Dell’Unto