Home Municipi Municipio XI

MUNICIPIO XV: RISOLTA LA DELICATA SITUAZIONE IN LUNGOTEVERE DI PIETRA PAPA

SHARE

Trovata sistemazione a persone senza fissa dimora, recuperati trenta posti auto, bonificata la zona, ripulita la sponda del Tevere
"Trenta posti auto recuperati grazie alla rimozione di quattro roulotte e di un camper, la bonifica e pulizia della zona, e la sistemazione delle persone senza fissa dimora

in strutture alternative messe a disposizione dal Comune. È questo il risultato dell?operazione congiunta tra il Comune di Roma, la Polizia Municipale, l?Ama e la Comunità di Sant?Egidio che finalmente ha risolto i problemi legati all?insediamento abusivo che da anni si trovava in Lungo Tevere di Pietra Papa ?così recita il comunicato del Campidoglio- La situazione aveva raggiunto un tale livello di degrado da spingere i residenti della zona a sporgere un esposto-denuncia alla Questura di Roma.
L?intervento dell?Amministrazione, con lo spostamento dei veicoli fatiscenti, ha consentito il recupero dei parcheggi e il miglioramento della vivibilità della zona per i cittadini di quell?area. Inoltre, grazie all?aiuto dei servizi sociali comunali, le persone senza fissa dimora sono state sistemate in strutture abitative alternative ed hanno espresso con entusiasmo il loro ringraziamento. Infine l?Ama ha provveduto alla bonifica della sponda del Tevere, cosa mai fatta negli anni passati, che era oramai ridotta ad una vera e propria discarica?.
?Questa situazione andava avanti da troppi anni a causa delle inadempienze del centro sinistra che non si è mai adoperato a
riqualificare l?area in questione -Fabrizio Santori, Commissione Politiche Sicurezza Urbana, Comune di Roma- La ricollocazione delle persone sgomberate  in strutture ad uso abitativo più consone, non solo è un atto di civiltà per gli stessi, ma anche per tutti i residenti del quadrante che finalmente non assisteranno più a scene di degrado legate all?espletamento dei bisogni da
parte degli occupanti proprio a ridosso della pista ciclabile. Ricordiamo inoltre ?continua Santori- che un grande tratto di via dei Prati di Papa, dal lato destro, non è ancora illuminato.
Confidiamo pertanto nell?intervento dell?Assessore comunale ai Lavori Pubblici, Fabrizio Ghera affinché tutto il tratto in questione venga dotato presto dell?illuminazione per scongiurare nuovi insediamenti?.
Tonino Sammarone, responsabile della Comunità di Sant?Egidio, che ha svolto un ruolo determinante nella vicenda, afferma che ?sono anni che seguiamo la situazione di disagio di un gruppo che prima era formato da una decina di persone senza fissa dimora, ridotte a 4 (italiane) nell?ultimo periodo. Siamo anche riusciti in passato a dare loro una roulotte dove poter vivere, è una situazione di precarietà che va avanti da tempo. Poi nell?ultimo periodo una raccolta di firme di alcuni cittadini della zona a favore dello sgombero, unita alla sensibilità di altrettanti cittadini favorevoli a trovare loro una sistemazione più dignitosa, ci hanno impegnato a favorire il dialogo tra le istituzioni del Municipio XV, che nel corso di questi anni si è interessato continuamente alla vicenda, il Comune di Roma e le quattro persone rimaste a vivere nell?area. L?obiettivo è stato raggiunto: attualmente hanno trovato una sistemazione provvisoria in un residence di Tor Tre Teste?.

Luca Migliorati