Home Municipi Municipio XI

MUNICIPIO XV: VIA LIBERA ALLE TERME DI ARVALIA

SHARE
In primavera avranno inizio i lavori del centro termale. Vicino a un rottamatore?
Il via libera urbanistico da parte della Giunta Regionale per la realizzazione del centro termale e sportivo "Le Terme di Arvalia" è sicuramente un grande evento per il Municipio XV.

La struttura, che sorgerà nella zona di Muratella, ha l?obiettivo di riqualificare un territorio fino a qualche anno fa occupato da un campo nomadi abusivo e quindi in stato di degrado. Comprenderà un centro sportivo, benessere, fitness e natatorio, dotato di un complesso termale, tre piscine, cinque palestre, una pista di pattinaggio polifunzionale, una zona estetica, un ristorante, parcheggi e una ludoteca trasformabile in un asilo nido per il quartiere. ?Il progetto rappresenta la doverosa risposta di riqualificazione territoriale di uno dei territori più degradati della periferia di Roma? ha detto Esterino Montino, assessore all?Urbanistica e vicepresidente della Regione Lazio ?Il centro si trova in una posizione cruciale, proprio davanti alla fermata della ferrovia metropolitana di collegamento con l?aeroporto. La struttura, a gestione privata, sarà comunque aperta al quartiere anche per iniziative culturali e prevede la possibilità di particolari convenzioni, sia per le fasce svantaggiate, sia per le scuole". Il costo complessivo dell’opera ammonta a oltre sette milioni di euro ed è finanziato dal Consorzio Italiagest con una garanzia da parte del Comune di Roma di oltre sei milioni di euro, visto che l’area è di proprietà comunale. L’inizio dei lavori è previsto per la prossima primavera.

"Quello delle Terme di Arvalia è un progetto che modernizza il quartiere nel segno della tradizione romana. La Giunta Veltroni e il Municipio XV si impegnarono fin dal 2003, proprio durante i giorni dello sgombero del campo nomadi, affinchè la riqualificazione di questo luogo costituisse l’occasione per la creazione di un punto di riferimento ricreativo e culturale per il quartiere e l’intero territorio municipale" ha sottolineato Gianni Paris, Presidente del Municipio XV. ?Il progetto delle Terme di Arvalia sarà utile al territorio solo se la Giunta regionale prenderà provvedimenti decisamente più coraggiosi e cioè quelli che concernono lo stralcio del progetto di costruzione del centro di rottamazione che altrimenti sorgerà proprio alle spalle delle Terme? ha spiegato Augusto Santori, consigliere del PdL del Municipio XV. Sembra infatti che proprio accanto alle Terme debba sorgere un centro per autodemolitori che andrà ad impattare pesantemente sul quadrante Muratella e sullo splendido contesto della Tenuta dei Massimi. ?La Regione Lazio si è impegnata concretamente per una variante che allargasse i confini della riserva regionale della Tenuta dei Massimi fino all?area dove dovrebbe sorgere il rottamatore, scongiurando di fatto la sua costruzione" ha concluso Santori.

?Sono nove anni che diamo parere contrario alla costruzione del rottamatore nell’area dell’Infernaccio, prevista da una delibera comunale? ha aggiunto Paris ?Negli ultimi quattro anni ci siamo impegnati nel portare avanti il progetto delle Terme di Arvalia e siamo molto orgogliosi di questo. Non ritengo comunque accettabile l’edificazione delle Terme  vicino al rottamatore: ci siamo sempre battuti per non permettere che l’autodemolitore possa rovinare lo spazio della Tenuta dei Massimi. Dopo il via libera al centro termale, la previsione di localizzazione a Muratella del rottamatore appare ancora più incongruente e sono certo che scongiurerà la sua costruzione.?

Arianna Adamo