Home Municipi Municipio XI

Muratella: parte l’esposto sul Piano di Zona

SHARE
muratella

Il Municipio XI si rivolge alla Procura per la conclusione delle opere pubbliche

IL PIANO DI ZONA MURATELLA – Si torna a parlare della complessa vicenda del Piano di zona di Muratella nel Municipio XI. Questa volta però si alza il tiro, con il Presidente Maurizio Veloccia che annuncia l’invio di un esposto in Procura “riguardante la mancata attuazione del completamento delle opere pubbliche del Piano di Zona – spiega – con pregiudizio della incolumità dei cittadini e della sicurezza dell’intera area”. 

IL SILENZIO DEL DIPARTIMENTO – La competenza su queste aree, fino al collaudo è del Dipartimento Urbanistica, così come spiegatoci da Veloccia in un nostro articolo di un anno fa: “Il Dipartimento, competente sull’area fino al colludo definitivo, ci ha assicurato che le opere verranno concluse contestualmente all’affidamento degli ulteriori lavori previsti nella variante di completamento del piano di zona”, dichiarava Veloccia la nostro giornale nel gennaio del 2015. Ad un anno di distanza nulla sembra essere cambiato: “Su questa questione, infatti, sconvolge il silenzio assordante del Dipartimento Urbanistica di Roma Capitale a cui ho scritto da mesi. Ho sollecitato anche il Commissario Tronca ad affrontare questa grave vicenda che, insieme a quella ancor più grave di Monte Stallonara, pregiudica la vivibilità e la stessa incolumità di migliaia di cittadini”.

È NECESSARIO PRENDERE IN CARICO LE AREE – Se da un lato il minisindaco punta il dito contro il Dipartimento, dall’altro non dimentica di mettere nero su bianco le responsabilità dei costruttori: “L’impresa che doveva completare le opere pubbliche sembra essere inadempiente senza che il Comune intervenga per obbligare la conclusione dei lavori ed il relativo collaudo – continua – La fine delle urbanizzazioni e del relativo collaudo pregiudicano la successiva presa in consegna delle opere e, quindi, la manutenzione da parte del Comune”. Senza la presa in carico il Comune non può procedere alle manutenzioni ordinarie delle aree, dovendo disporre soltanto di interventi in emergenza. 

L’APPELLO AL COMMISSARIO – La richiesta del minisindaco Veloccia è rivolta al Commissario Tronca, perchè prenda in carico questa vicenda: “Il Commissario ha dimostrato di saper affrontare di petto alcune emergenze cittadine – afferma il minisindaco – ma è necessario che la sua azione sia percepita anche fuori dal centro storico, perché i problemi sono diffusi e quelli di alcune periferie sono gravissimi”. Sono infatti passati due mesi da quando il Commissario ha ricevuto quella che noi di Urlo abbiamo chiamato la ‘lista della spesa dei Municipi’, cioè gli elenchi di tutte le emergenze dei territori stilati dalle giunte municipali: “Spero che il report finalmente possa essere analizzato – conclude il Presidente – e si possa dar seguito agli impegni di ascolto e di sostegno che il Commissario stesso aveva preso con tutti i Presidenti di Municipio ad inizio del suo lavoro”.

LeMa