Home Municipi Municipio XI

Muratella: riprendono i lavori per l’asilo nido

SHARE
scuola muratella 6

Al via le operazioni per il completamento della struttura di via Pensuti, ferma ormai da cinque anni

Buone notizie per la scuola di via Pensuti nel quartiere Muratella. L’8 gennaio, infatti, il cantiere è stato consegnato alla ditta che dovrà occuparsi della bonifica e della messa in sicurezza dell’area, successivamente, dopo queste operazioni – indispensabili dopo 5 anni di abbandono del sito – partiranno i lavori. Avevamo parlato del plesso un paio di mesi fa: la costruzione della struttura, che avrebbe dovuto ospitare la scuola, aveva preso avvio nel 2007 ma l’anno successivo l’iter si era interrotto a causa del fallimento della ditta vincitrice della gara d’appalto. I lavori si bloccarono e la scuola venne abbandonata a se stessa, completa solo al 30%. Questo succedeva nel 2008. Nonostante in seguito il compito di portare a termine l’edificazione del plesso venne assegnato ad un’altra società, i fondi necessari vennero bloccati in virtù del Patto di Stabilità che non consentiva di destinare denaro al completamento dell’opera. La struttura è rimasta così abbandonata per cinque anni e nel tempo è andata incontro a degrado. Sull’area ad oggi rimane visibile solo lo scheletro della scuola (un polo per l’infanzia che avrebbe dovuto ospitare un nido e una scuola materna) completamente invaso dalla vegetazione cresciuta a dismisura in questi ultimi 6 anni. Urlo ha affrontato l’argomento a novembre: al momento in cui scrivevamo era in corso la fase di verifica dei requisiti della ditta aggiudicataria del nuovo appalto. Valeria Baglio (Pd), Consigliera comunale e Presidente della Commissione Scuola, nell’esprimere soddisfazione per il traguardo raggiunto ad inizio gennaio con la riconsegna del cantiere e lo sblocco dei fondi, ha ripercorso la vicenda ricordando che “il progetto esecutivo per la ripresa dei lavori venne approvato a giugno del 2010 e, contestualmente, veniva indetta la gara per l’individuazione della ditta (la seconda) per il completamento dell’opera inconclusa. Il contratto con la società, seguita Baglio, venne firmato a gennaio 2012 ma, in seguito a movimenti interni alla società aggiudicataria, è stato necessario provvedere ad una verifica dei requisiti, in seguito alla quale la ditta è stata giudicata idonea”. Successivamente, dopo lo sblocco dei fondi dedicati al completamento del plesso, la società ha ricevuto l’8 gennaio il cantiere per la ricognizione dell’area. Dopodiché si valuterà la programmazione per le fasi successive per il completamento dell’opera, ci dice Baglio: “Il cantiere c’è e l’assegnazione dell’appalto anche, il risultato quindi è positivo”.
Adesso la ditta dovrà occuparsi della disinfestazione e della messa in sicurezza dell’area, poi inizieranno, si spera a breve, i lavori. Confidiamo in un iter burocratico snello e rapido che consenta alla ditta di procedere affinché gli abitanti del quartiere possano usufruire del servizio quanto prima.

La questione è stata commentata così da Maurizio Veloccia, Presidente del Municipio XI: “Quella della consegna del cantiere della scuola di Muratella è una notizia importante che fa seguito ad un’azione di pressione che il Municipio ha portato avanti da quando la nuova Giunta si è insediata ritenendola una delle priorità del quartiere. Lo sblocco dei fondi è una notizia importantissima che consentirà l’avvio dei servizi secondari per i quali l’iter è fermo da anni sul Piano di Zona”. Adesso – conclude il Presidente – si dovrà verificare che il denaro stanziato sia sufficiente e, “se così non fosse, dovremo lavorare affinché possano essere stanziati i fondi necessari”. Secondo il Presidente il risultato è positivo ma non scontato. Sono numerose, infatti, le opere rimaste bloccate a Roma in virtù del Patto di Stabilità. In merito alla tempistica, conclude Veloccia, ancora non è possibile prevedere quanto dureranno i lavori, il tutto dovrà essere oggetto di valutazione.

Ha espresso un parere sul risultato ottenuto anche Emanuela Mino (Lista Civica Marino Sindaco), Presidente del Consiglio del Municipio XI, che in una nota accusa di immobilismo la Giunta comunale precedente. La Mino pone l’accento sul grande merito del Comitato e dell’Amministrazione municipale oltre che del Dipartimento Edilizia Scolastica di Roma Capitale per il risultato raggiunto. Differente è il parere di Alessio Marini, Consigliere per il Movimento 5 Stelle al Municipio XI che, nonostante esprima soddisfazione per la notizia, punta il dito verso l’attuale amministrazione municipale: “Assumersi meriti non è possibile – sostiene Marini – ma si deve solo chiedere scusa del ritardo. La competenza di tale opera non è municipale, inoltre la seconda società per portare a termine i lavori è stata individuata attraverso una gara fatta durante la giunta Alemanno”. Ammesso che qualcuno si sia mosso quindi, sostiene il Consigliere, le azioni dovrebbero essere riconosciute alla giunta comunale precedente. “In commissione Lavori Pubblici inoltre – seguita Marini – era stata fornita una data diversa per la consegna del cantiere (21 novembre 2013, ndr) e la stima dei tempi per il completamento dell’opera era stata individuata intorno ai 540 giorni”. Marco Campitelli, Portavoce Primavera Nazionale al Municipio XI, è tornato a commentare la faccenda: “Questo è un momento molto importante, sono molto contento per i cittadini di Muratella, una zona abbandonata da ogni istituzione. Finalmente si vede uno spiraglio dopo tanto tempo. Sono anni che portiamo avanti questa battaglia, speriamo che i tempi siano brevi e che non si vada alle calende greche come al solito. Ci auguriamo che le nuvole vadano diradandosi. Le medagliette che si attaccano alle giacche le lasciamo agli altri – conclude Campitelli – Chi vuole prendersi i meriti se li prenda, a noi interessa solo il risultato”.

Stanno invece proseguendo gli incontri in merito alla scuola di Ponte Galeria, uno stabile costruito come opera all’interno del Piano di Zona del quartiere, completato e pronto per essere arredato e fruito, ad oggi ancora non acquisito a Patrimonio da Roma Capitale. Stanno andando avanti gli incontri affinché questo si verifichi al più presto e per poter trasformare l’istituto in una scuola per l’infanzia, secondo le informazioni che ci sono state fornite dal Presidente del Municipio XI, Maurizio Veloccia.

In conclusione, nonostante l’enorme soddisfazione per lo sblocco della situazione che interessa la scuola di via Pensuti, il Piano di Zona della Muratella presenta ancora molte problematiche irrisolte. È Campitelli a denunciare la presenza al suo interno di vere e proprie discariche a cielo aperto, di nomadi e più in generale a parlare dell’assenza di sicurezza che contraddistingue il cantiere. E ancora, ci dice Marini, attualmente a Muratella si sta verificando un reflusso dalle fogne per un errore nei lavori degli innesti delle acque chiare e a causa di alcuni allacci abusivi. Insomma, al di là della ripresa dei lavori per il plesso scolastico, molte ancora sono le criticità che interessano il quadrante che ci auguriamo trovino soluzione al più presto.

(pubblicato su Urlo n. 111 – gennaio 2014)

Anna Paola Tortora