Home Municipi Municipio XI

Muratella, Ufficio Tutela e benessere degli animali: “Affidamento Bioparco garantisce salto di qualita’ nella tutela degli animali”

SHARE
canerandagio

De Priamo – Santori (Pdl) su sopralluogo Nas in canile
Cirinna’ (PD): tentativo amministrazione alemanno di espellere associazioni animaliste arreca danno agli animali


“L’Ufficio Tutela e Benessere degli Animali sta effettuando accurate verifiche sulla base di quanto rilevato oggi dai Nas all’interno del canile della Muratella. Dall’ispezione sono emerse alcune irregolarità sulla collocazione dei gatti all’interno della struttura. Anche sulla base di quanto avvenuto oggi appare quanto mai opportuna l’approvazione, lo scorso 16 dicembre, della memoria di Giunta che prevede l’affidamento della gestione dei canili e gattili Comunali al Bioparco, struttura che può garantire un salto di qualità sotto il profilo della tutela degli animali veicolando anche messaggi di sensibilizzazione verso migliaia di visitatori (oltre 600.000 l’anno). Inoltre, a breve, verrà presentato il progetto della “Cittadella del Cane”, realizzato dal Comune con il sostegno dell’attore Lino Banfi. Questa nuova struttura, di notevole estensione, oltre a essere determinante per risolvere il problema del sovraffollamento degli animali, rappresenterà un punto di riferimento fondamentale per potenziare ulteriormente le campagne a favore delle adozioni e delle sterilizzazioni”. Lo comunica in una nota l’Ufficio Tutela e Benessere degli Animali del Comune di Roma. 

Continua la Maggioranza – «In un sopralluogo svolto qualche mese fa avevamo avuto modo di rilevare alcune anomalie nella gestione del canile Muratella, da noi puntualmente comunicate agli uffici competenti.
Riteniamo sia doveroso ottemperare a quanto rilevato dai Nas, verificando con attenzione la situazione relativa al benessere dei cani e dei gatti ospitati nelle strutture comunali.
Rispetto a quanto segnalato dalla presidentessa dell’associazione Arca, circa la situazione dell’oasi felina di Porta Portese, voglio sottolineare che 10 giorni fa è stato richiesto al responsabile dell’Ufficio diritti animali di attivarsi al fine di risolvere i problemi strutturali dell’oasi. Crediamo pertanto che vi siano le circostanze per porre in essere un intervento urgente da parte della ditta responsabile della manutenzione della struttura, allo scopo di poter ospitare i gatti tenuti in condizioni inadatte alla Muratella.
Più in generale, riteniamo essere doveroso accelerare l’attuazione della memoria di Giunta dello scorso dicembre sull’affidamento al Bioparco delle strutture adibite ad accoglienza di cani e gatti, che necessita di una serie di adempimenti e che appare quanto mai necessaria anche alla luce di quanto avvenuto oggi».
Lo dichiarano il presidente della commissione Ambiente, Andrea De Priamo, e il presidente della commissione Sicurezza del Comune di Roma, Fabrizio Santori.

Replica L’opposizione – “Non sarà certo il passaggio al Bioparco a migliorare le cose nel canile comunale della Muratella. Il sovrannumero di animali è una realtà presente da anni non sono a Roma ma in tutti i canili di Italia: anche il sovrannumero però può essere gestito spostando gli animali che entrano nel canile comunale, che deve accoglierli e sottolineo deve, in altre strutture.
C’è da chiedersi perché per oltre un anno e mezzo l’ufficio tutela e benessere degli animali ha tenuto bloccati i trasferimenti ottenendo il risultato di far “scoppiare” la struttura benchè l’associazione l’associazione che gestisce il canile puntualmente, con lettere e atti scritti, avesse segnalato tale emergenza. È ora che l’amministrazione comunale si renda conto che il suo tentativo di espellere le associazioni animaliste dalla gestione degli animali comunali arreca un danno diretto agli animali stessi” ha affermato Monica Cirinnà, consigliere Pd capitolino

SHARE