Home Municipi Municipio XI

Nuovi roghi dal campo nomadi di via Candoni

SHARE
fumi

I comitati chiedono l’introduzione della Legge sulla Terra dei Fuochi

I ROGHI TOSSICI – Ancora denunce che riguardano i roghi appiccati all’interno del campo nomadi attrezzato di via Candoni. A darne nota sono Augusto Santori e Marco Campitelli del comitato Difendiamo Roma: “Ancora fuochi, incendi e odore acre tra Muratella, Magliana Vecchia e Parco de Medici, a causa di un incendio, l’ennesimo in pochi giorni. Il campo, che da tempo vive una situazione di sovradimensionamento e di degrado, con il periodo estivo rischia di diventare una ciminiera per tutti i residenti del quadrante”.

L’INTERVENTO DEL PREFETTO – Fumi tossici e un forte odore acre che, trasportato dal vento, si attacca ad abiti e narici. Così i due esponenti del comitato cittadino si rivolgono al Prefetto Gabrielli, perché dia seguito ad una delle affermazioni fatte durante gli incontri con la cittadinanza: “Chiediamo al Prefetto Gabrielli di intervenire con l’applicazione della legge sulla Terra dei Fuochi e di intervenire repentinamente affinché questo territorio non viva un’altra estate senza poter uscire di casa”.

GLI INSEDIAMENTI ABUSIVI – Ma dalle segnalazioni non è soltanto il campo di via Candoni a creare difficoltà al territorio circostante, ma tutta una serie di micro-stanziamenti sorti dopo lo sgombero dell’insediamento abusivo ‘Candoni2’, sorto in prossimità del campo: “Occorre garantire ai quartieri di nuova urbanizzazione maggiore attenzione a questo genere di fenomeni di illegalità – seguitano Santori e Campitelli – proprio perché i residenti sono lasciati soli senza servizi e infrastrutture ma con furti e reati che si ripetono quotidianamente”.

(Foto di repertorio)