Home Municipi Municipio XI

Cimitero della Parrocchietta, si torna in Conferenza di Servizi per la riqualificazione

Potrebbe arrivare a breve l'ok per procedere con le opere di sistemazione proposte dal gestore del vicino McDonald's

SHARE

Nel nostro ultimo articolo sul progetto per la riqualificazione dell’area esterna al Cimitero della Parrocchietta abbiamo parlato delle difficoltà che l’iter di approvazione di questa proposta dei privati sta incontrando. Con il parere negativo in Conferenza di Servizi il procedimento ha subito una inevitabile battuta d’arresto.

Le reazioni dei consiglieri delle ex forze d’opposizione (il Municipio XI al momento viene seguito da un delegato della Sindaca, lo stesso ex minisindaco Mario Torelli) sono state immediate. Gli attacchi ai 5 Stelle non sono mancati e i termini usati sono stati quelli della scarsa lungimiranza e dell’incompetenza amministrativa.

In merito a questa vicenda ha però voluto fare maggiore chiarezza l’ex Assessore ai Lavori Pubblici del Municipio XI Giacomo Giujusa.

Architetto a questo punto il progetto è fermo? Servirà un permesso a costruire seguendo una procedura diversa, più lunga e onerosa?

Bisogna fare un po’ di chiarezza. Non mi riferisco solo agli ex consiglieri ma anche al funzionario che ha espresso il parere e che avrebbe bisogno di un aggiornamento. Il permesso di costruire è necessario in caso di attività edilizia svolta da privati su proprietà pubbliche, ma in questo preciso caso c’è solo una sistemazione di aree già infrastrutturate dopo la costruzione del viadotto della via Portuense e con destinazione d’uso definita, quindi senza spreco di nuovo suolo e senza la realizzazione di volumi. Pertanto il permesso di costruire non è lo strumento corretto.

Dalle ex opposizioni hanno parlato di un progetto troppo sbilanciato verso gli interessi privati. È così?

McDonald’s – il privato che ha proposto il progetto di riqualificazione Ndr – ha un interesse diretto ma il tornaconto è tutto per la cittadinanza. Questo perchè le aree, ora ripulite ma a rischio nuovo degrado, rimarranno pubbliche. Inoltre verranno sistemate con un parcheggio e un parco pubblico attrezzato. Le aree rimarranno a disposizione dell’Amministrazione ma saranno custodite e mantenute dal gestore privato del punto vendita fintanto che manterrà lì l’attività. I costi di realizzazione saranno invece garantiti da McDonald’s Italia. Lo strumento scelto è quello della Sponsorizzazione, in questo caso il tornaconto è solo pubblicitario, con un logo del McDonald’s che attesterà che ha realizzato l’opera.

Questo progetto sarebbe nelle stanze del Municipio XI da diverso tempo, anzi da diverse consiliature.

McDonald’s ha proposto il progetto alle Amministrazioni passate che lo hanno ignorato lasciando le aree nel totale degrado con immondizia, depositi abusivi di rifiuti edili accampamenti abusivi e persino azioni di usocapione sugli immobili. L’ufficio tecnico a suo tempo negò la procedura perchè individuò addirittura un asservimento del parcheggio al Cimitero, ma sull’intera area e sulla proprietà delle varie particelle c’è stata nel tempo grande confusione. Basti pensare che se il Cimitero Monumentale è nel Municipio XII, l’area privata e il parcheggio fanno parte del territorio del Municipio XI. Anche noi abbiamo trovato delle difficoltà, ma abbiamo cercato di risolverle.

Ma quindi questa riqualificazione è ancora possibile? Anche se la Conferenza di Servizi ha dato un parere negativo?

Il progetto dopo la Conferenza è stato nuovamente modificato per andare incontro alle criticità riscontrate. Anche dal punto di vista della Mobilità è stata tolta la scala che costituiva un percorso pedonale con la Portuense, questo perchè per motivi di sicurezza era stata valutata negativamente. Ora aspettiamo l’apertura della nuova Conferenza di Servizi, che dovrebbe essere davvero imminente, per poi procedere finalmente con l’intervento.

Leonardo Mancini