Home Municipi Municipio XI

Ponte dei Congressi: arriva la proroga di 4 mesi

SHARE
viadottomaglianarepertorio

L’opera andrà cantierizzata entro dicembre 2015, pena la perdita del finanziamento

IL PONTE DEI CONGRESSI – Nell’intervista rilasciata ad URLO dal Presidente Veloccia dopo le ultime elezioni amministrative, tra le maggiori priorità del territorio era stato inserito il Ponte dei Congressi: “Per collegare l’EUR e la via del Mare, risolvendo in maniera pressoché definitiva lo snodo Viadotto della Magliana–Roma Fiumicino– via Newton”, ci spiegava Veloccia. “Il nuovo ponte sul Tevere, disposto ortogonalmente al fiume e ubicato a valle dell’esistente Ponte della Magliana, dovrebbe essere realizzato in aree libere, mantenendo la connessione tra l’Autostrada Roma Fiumicino e la Via Colombo – spiega la Presidente del Consiglio Municipale, Emanuela Mino – aggiungendo però il collegamento diretto con l’EUR per chi proviene dall’Autostrada e da via Isacco Newton”. 

L’ITER – Successivamente l’opera, attesa da decenni, è stata inserita all’interno dello “Sblocca Italia”, tra le opere da finanziare (145 milioni di euro a carico dello Stato su 200 milioni circa) a patto che vengano cantierizzate entro l’agosto del 2015. Una possibilità su cui, noi per primi, nutrivamo non poche perplessità. I tempi per la cantierizzazione, man mano che i mesi passavano, si sono allungati. Quindi per far fronte alla situazione dal Municipio XI si è cercato di correre ai ripari, per evitare che l’opera ricadesse ancora una volta nel dimenticatoio. Il 5 febbraio scorso è stata infatti votata in Consiglio una mozione per richiedere al Parlamento l’inserimento dei termini di cantierizzazione dell’opera all’interno del ‘Milleproroghe’.

ARRIVA LA PROROGA – La notizia dell’inserimento dell’opera nel decreto è arrivata nella giornata di ieri, con una proroga di 4 mesi sulla tabella di marcia: “Grande soddisfazione per il PD della Magliana che da sempre ha fatto di quest’opera fondamentale una priorità strategica per il quadrante – dichiara la segretaria del PD Magliana Daniela Gentili ed i consiglieri Fabio Fadda e Rossella Coltorti – La scorsa notte, durante la maratona delle Commissioni per chiudere l’esame del decreto è passato l’emendamento per l’indispensabile proroga di 4 mesi per il Ponte dei Congressi, che diversamente correva il rischio di veder sfumare il tanto sospirato finanziamento”. Con questa proroga si mantiene il termine per appaltare l’opera nel mese di agosto 2015, mentre si spostano i limiti di cantierabilità nel dicembre di quest’anno. “Ora la palla passa all’Amministrazione Capitolina – seguitano dal PD – che con celerità potrà mettere in atto tutte le procedure utili a rispettare l’appuntamento imposto dal Governo Renzi e dotare Roma di un’opera infrastrutturale fondamentale per la viabilità del quadrante ed il rilancio della Capitale”.

LM