Home Municipi Municipio XI

Ponte Portuense: riaperto il passaggio pedonale

I prossimi passi verso la riapertura sono previsti nel mese di settembre

SHARE

PORTUENSE – Come annunciato il 20 giugno scorso i lavori per ultimare l’allargamento del sottopasso di via Portuense sono ripresi. Nella giornata di ieri è stato riaperto il transito pedonale, mentre nei giorni scorsi sono stati ultimati gli interventi di deviazione delle reti Wind3 e dell’elettrodotto di media tensione Acea, che per mesi avevano bloccato l’avanzamento del progetto.

LA RIPRESA DEI LAVORI – A rendere nota la ripresa dei lavori è il M5s municipale: “Sono ancora in corso di lavorazione la sistemazione dell’elettrodotto di rilevanza nazionale da 150.000 volts e la rete di illuminazione pubblica Acea – si legge in una nota diramata dalla maggioranza – Alle complesse problematiche infrastrutturali presenti nel sito, la Direzione Tecnica e le società coinvolte stanno dando efficaci soluzioni. All’inizio di settembre valuteremo, insieme a Soprintendenza statale ed Acea, le soluzioni tecniche ed operative più efficaci per la valorizzazione dell’area archeologica del Pozzo Pantaleo. I lavori stanno procedendo spediti verso il completamento dell’opera”. La riapertura dei cantieri è stata resa possibile dopo una riunione, tenutasi il 20 giugno scorso tra il minisindaco Torelli, l’ufficio tecnico municipale, l’Acea, la Wind e l’Italgas, assieme al Soprintendente Prosperetti, che ha tolto le riserve poste alla ripresa dei lavori.

DALL’OPPOSIZIONE – Lo stato di avanzamento degli interventi non è ovviamente sfuggito all’opposizione. “Si diceva che nel momento in cui fosse stato spostato il cavo, sarebbero occorsi altri novanta giorni, utili anche per sistemare manto stradale e illuminazione. L’apertura del percorso pedonale quindi, rappresenta solo un piccolo passo in un iter ancora da completare – sottolinea il capogruppo di Fdi Valerio Garipoli – come opposizione continueremo a monitorare, quotidianamente, l’andamento dei lavori nella speranza non emergano altre criticità. Il cronoprogramma prevede di arrivare all’apertura del sottopasso entro il 2017. Il nostro obiettivo – conclude il consigliere– è che venga rispettata questa scadenza. Pertanto continueremo a seguire, con attenzione, lo sviluppo dei lavori”.

LeMa

SHARE