Home Municipi Municipio XI

Portuense: a bilancio i fondi per il Parco Ruspoli

Stanziati 900mila euro, un anno di tempo per realizzare gli espropri

SHARE
Parco Ruspoli

PORTUENSE – Torna l’attenzione sul vecchio progetto del Parco Ruspoli, unico fazzoletto di verde (26mila metri quadrati) all’interno del popoloso quartiere di Portuense. A rendere note alcuni importanti novità su questo intervento atteso da tempo, è il presidente del Consiglio e consigliere del M5s in Municipio XI, Silvio Patrizi: “Tra le priorità del mandato di questa amministrazione vi è sempre stata la realizzazione del Parco Alibrandi – Ruspoli – ha spiegato Patrizi – Proprio per questo abbiamo fatto inserire, tramite un emendamento al bilancio di Roma Capitale, la somma di 900mila euro per Intervento di acquisizione e sistemazione a verde pubblico delle aree adiacenti Via Cruciani Alibrandi – Via Crispigni e Via Crugnola Stralci A e B”. In questi termini sembra poca cosa, ma se pensiamo che fino a qualche mese fa la realizzazione del parco era stata considerata impossibile, questo sembra essere un buon risultato.

I PRIMI PASSI DEL PROGETTO – Del Parco Ruspoli si cominciò a parlare nel 2007, vista la volontà di destinare gli oneri concessori del PUP Ruspoli alla creazione di un’area verde. Da quel momento è partito un lungo iter, fatto di delibere e progettazione partecipata con i cittadini, concluso nel 2013. Fino al 2016 il Municipio XI ha continuato a richiedere il mantenimento a bilancio dei fondi destinati alla realizzazione del Parco, senza i quali non si sarebbe potuto portare avanti l’intervento. Il lungo iter si è poi concluso con le autorizzazioni da parte di Regione e Sovrintendenza Paesaggistica, ed il progetto è stato consegnato nell’aprile del 2016. Nello stesso mese è arrivato l’ok da parte della passata Giunta municipale e con esso l’avvio delle procedure d’esproprio delle aree private adiacenti a via Cruciani, via Crispigni e via Crugnola.

GLI ULTIMI MESI – Pochi mesi dopo con le elezioni amministrative la guida del Municipio XI è passata al M5s, così nel dicembre scorso si è riaperto il dibattito. In quel frangente i consiglieri del Pd hanno sottolineato (con un atto poi bocciato in Consiglio) la possibilità che i fondi destinati al Parco andassero persi, ritornando nelle disponibilità del Campidoglio. La replica da parte del M5s locale aveva assicurato la richiesta di previsione dei fondi all’interno del “piano di investimento triennale 2017-2019”. Questa possibilità non è stata però percorsa e nel luglio scorso i consiglieri democratici sono tornati ad accusare gli esponenti grillini di aver ‘dimenticato’ il Parco Ruspoli. “È rimandata a data da destinarsi la realizzazione del nuovo parco di quartiere a Portuense – scrivevano in una nota i consiglieri Maurizio Veloccia, Gianluca Lanzi, Giulia Fainella e Angelo Vastola – Il Parco doveva essere realizzato con i soldi che nella scorsa consiliatura erano stati inseriti nel bilancio, oltre 500mila euro per un progetto nato dalla partecipazione popolare e finanziato dalla Giunta Marino con il sostegno di una petizione di oltre 1000 firme”.

I NUOVI FONDI – Ora i fondi sembrano essere tornati nelle disponibilità e per il nascente Parco Ruspoli si apre una nuova fase. I 900mila euro saranno necessari a completare le procedure d’esproprio e a mettere in sicurezza il Parco. Inizialmente i costi dei soli espropri erano stati stimati in poco più che 500mila euro, una somma che a quanto apprendiamo non sarebbe sufficiente per rendere fruibile l’area. Inoltre questi fondi inseriti a bilancio saranno nelle disponibilità del Municipio per un anno, considerando i tempi lunghi degli espropri e le difficoltà che si potrebbero presentare, non c’è sicuramente tempo da perdere.

Leonardo Mancini