Home Municipi Municipio XI

Portuense: il Mercato Vigna Pia è finalmente realtà

Soddisfazione generale per l’apertura del nuovo polo commerciale, con vista sul futuro

SHARE

Tratto da Urlo n.167 Aprile 2019

PORTUENSE – Il 14 marzo scorso il nuovo mercato in via di Vigna Pia ha aperto le sue porte al pubblico. Gli operatori del polo commerciale di via Portuense hanno trasferito ufficialmente le loro attività nella nuova sede, più moderna e decorosa della precedente. Fin da subito i cittadini hanno mostrato interesse per il plateatico che, se promosso a dovere, diverrà presto un punto di riferimento commerciale per l’intero quartiere. Il mercato è aperto dal lunedì al sabato dalle 7 alle 15, ma si ipotizzano per il futuro anche due aperture pomeridiane settimanali.

SODDISFAZIONE PER L’APERTURA – È con grande soddisfazione che gli operatori hanno intrapreso questa nuova avventura: “Le persone sono entusiaste – ha dichiarato Sirio Bianchi, Presidente dell’AGS del Mercato Vigna Pia – e noi siamo molto contenti. Alcuni operatori devono mettere a punto dei dettagli, ma ci siamo quasi. È tutto funzionante, la struttura è molto bella, presto faremo una giornata inaugurale”. Anche l’Assessore ai Lavori Pubblici del Municipio XI, Giacomo Giujusa, ha salutato con soddisfazione l’apertura del nuovo plateatico: “Il mercato è funzionante – ha dichiarato – Alcuni banchi hanno avuto bisogno di più tempo per ultimare l’allaccio alle utenze elettriche ma è stato tutto completato. Ci sono alcuni dettagli che stiamo risolvendo insieme ai commercianti; inoltre stiamo già intervenendo sulle alberature e i marciapiedi attorno alla struttura. Un altro punto su cui bisognerà trovare una soluzione è l’insegna del mercato”. Nel nuovo polo sussistono ancora alcuni box vuoti, destinati agli operatori di Portuense che hanno deciso di non trasferirsi, ma che possono cambiare idea nel giro di pochi mesi. Dopodiché questi spazi verranno messi a bando. “Gli utenti e gli operatori sono soddisfatti – ha continuato Giujusa – Sono soprattutto questi ultimi a doverci credere, perché le loro attività, con il trasferimento, andranno rilanciate, in modo che il mercato abbia il successo meritato”.

IL VECCHIO MERCATO – Su via Portuense, ex sede mercatale, sono rimasti i vecchi box vuoti da demolire, operazione a carico degli operatori. Nel momento in cui scriviamo quasi tutte le strutture sono state rimosse e in questi giorni si sta procedendo alla dismissione degli ultimi tre box rimasti in piedi. “Noi come amministrazione abbiamo messo nel nuovo mercato impegno e tempo – ha continuato Giujusa – ma non abbiamo utilizzato risorse che non erano previste dal progetto originario, quindi non siamo intervenuti nel completamento dei nuovi box, né nella demolizione di quelli vecchi, che sarà anche questa a carico degli operatori”. Una volta sgomberata la vecchia area mercatale “verrà ripristinato il marciapiede. Dovranno essere eliminati, oltre i box, anche i loro basamenti, per procedere a una riqualificazione. Inoltre bisognerà capire cosa fare dei due spazi dell’ex Ente di Consumo, di competenza dipartimentale. L’Ufficio Tecnico sta attendendo delle risposte definitive su di essi per capire come procedere”.

QUALCOSA DA RIVEDERE – Secondo Daniele Catalano, Capogruppo Lega al Municipio XI, c’è molto lavoro da svolgere e alcuni interventi necessari ancora da realizzare: “Nonostante gli sforzi per dare agli operatori un luogo finalmente consono, che tuteli prima di tutto la qualità dei prodotti e la salute dei consumatori, ancora c’è molto da fare per dare al mercato di Vigna Pia una piena operatività. Ad esempio mancano le coperture che possano riparare le attività dal sole, tanto che alcune volte ci hanno raccontato si siano surriscaldati i banchi frigorifero, generando di fatto una grave problematica soprattutto per gli operatori alimentari”. Inoltre quello che manca, secondo Catalano, è una “vera strategia commerciale sul ruolo dei mercati: questi luoghi devono divenire posti di cultura, musica, eventi. Devono vivere tutti i giorni attraendo persone non solo per la qualità dei prodotti venduti, ma anche per le attività che possono fungere da richiamo, come ad esempio a Covent Garden a Londra”.
Anche Valerio Garipoli e Federico Rocca, rispettivamente Capogruppo e Coordinatore Fdi al Municipio XI, dimostrando comunque soddisfazione, sono intervenuti sui dettagli ancora da risolvere: “C’è grande entusiasmo tra gli operatori e i cittadini, che testimonia la forza economica e lavorativa del nuovo polo commerciale. Risulta ancora poco funzionale la mancanza di copertura e l’apertura tra un box e l’altro, soprattutto durante le giornate di pioggia”. Ma è indubbio che la nuova sede sia comunque più dignitosa della precedente su via Portuense: “Dopo 30 anni di attività trascorsi davanti all’ospedale San Camillo-Forlanini – hanno continuato i due esponenti di Fdi – si cambia definitivamente sede per la gioia di residenti e operatori che, dopo i continui reclami, hanno finalmente il nuovo mercato rionale. Questa è una grande vittoria per gli abitanti del quartiere. Dopo anni di battaglie l’auspicio è che il mercato di Vigna Pia possa diventare un luogo simbolico sul territorio, centro promotore di socialità e di appartenenza alla comunità locale”.
In merito alla questione della copertura del mercato, evidenziata dagli esponenti dell’opposizione municipale, l’Assessore Giujusa ha precisato che essa non era prevista dal progetto iniziale ma che potrà essere realizzata in un secondo momento, visto che l’operazione non è particolarmente dispendiosa a livello economico e non occorrerebbe chiudere il mercato per l’installazione. L’amministrazione dovrà solamente trovare la soluzione di finanziamento più idonea all’intervento.

Serena Savelli