Home Municipi Municipio XI

Prima seduta del Consiglio del Municipio XI

SHARE
maurizio-veloccia full

Il Presidente Veloccia ha presentato la nuova Giunta municipale

PRIMA RIUNIONE – Oggi si è tenuta la prima riunione del nuovo Consiglio del Municipio Roma XI Arvalia Portuense, nel corso della quale il Presidente del Municipio, Maurizio Veloccia, ha anche presentato ufficialmente la nuova Giunta Municipale. 

LA NUOVA GIUNTA – Il nuovo organo di governo del Municipio vede per la prima volta una forte presenza femminile. Fra i sei assessori che ne fanno parte, infatti, vi sono tre donne: Ileana Izzillo (Vice Presidente), Marzia Colonna, Mimma Alfonzo Miani. Gli altri componenti sono Domenico Antonio Agostino, Manuele Marcozzi e Fabrizio Mossino. Nei prossimi giorni il Presidente Veloccia provvederà ad affidare i rispettivi incarichi agli assessori.

LA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO – Anche a guidare i lavori del Consiglio del Municipio XI per i prossimi cinque anni sarà una donna. Manuela Mino (Lista Civica Marino Sindaco) infatti, questa mattina è stata eletta alla prima votazione, alla carica Presidente del Consiglio municipale. Vice Presidenti sono stati eletti Antonino Panarello (PD) e Luigi di Bella (PDL).

LE PRIME DICHIARAZIONI – sulla nuova Giunta le ha fatte in una nota proprio il neo Presidente Veloccia: “Il Consiglio del nostro Municipio uscito dalle recenti elezioni amministrative è un organismo profondamente rinnovato, in cui si respira tanto entusiasmo e tante speranze di cambiamento, grazie anche ad una sensibile presenza di giovani neoletti – seguita la nota – La significativa presenza femminile in Giunta e la Presidenza del Consiglio affidata a Manuela Mino rappresentano un primo ma importante segnale di novità rispetto al passato, che nei prossimi giorni dovremo sostanziare con la nostra concreta azione di governo – conclude Veloccia – L’impegno che ci aspetta per i prossimi cinque anni è senza dubbio molto arduo e necessita del lavoro di tutti e della sincera collaborazione fra la Giunta e il Consiglio, che sono fiducioso non verrà meno”.