Home Municipi Municipio XI

Risveglio ‘a secco’ per i cittadini di Marconi

Un guasto alla rete idrica ha lasciato senz’acqua migliaia di utenze

SHARE

 

RISVEGLIO ‘A SECCO’ – I cittadini del quadrante Marconi da questa mattina sono senz’acqua. In alcuni casi l’erogazione procede a singhiozzi, ma in molte vie della zona i rubinetti sono completamente a secco. I cittadini allarmati si sono immediatamente rivolti ai social network per capire quale fosse il problema, fin quando non è arrivata una nota di Acea a spiegare quanto accaduto.

IL GUASTO – L’Acea informa che nella tarda mattinata di oggi si è verificato un guasto alla condotta adduttrice della zona via Oderisi da Gubbio – piazzale della Radio – viale Marconi. “Il personale di Acea Ato2 – si legge nella nota – è immediatamente intervenuto sul posto e, al momento, sta completando le manovre per l’intercettazione del flusso idrico e potere, successivamente, riparare il guasto. La Società precisa che si stanno verificando mancanza d’acqua e abbassamento di pressione nella zona indicata. Acea informa, ancora, che già a partire dal primo pomeriggio di oggi, con la conclusione delle manovre di intercettazione del flusso idrico, i momentanei disagi per i cittadini saranno notevolmente ridotti e che il ripristino delle normali condizioni di fornitura idrica è previsto nella nottata di oggi”. Intanto la società ha disposto la presenza in zona di alcune autobotti in stazionamento presso piazzale della Radio e via Grimaldi angolo via Oderisi da Gubbio.

LA MANUTENZIONE ORDINARIA – Nonostante sembrerebbe che la situazione stia pian piano tornado alla normalità, non sono mancate le polemiche per quello che per alcuni è un guasto prevedibile: “È da anni che denuncio l’immobilismo di Acea Idrica rispetto alle manutenzioni delle tubazioni ed ormai l’azienda – denuncia il Vice Presidente del Consiglio in Municipio XI Marco Palma – sembra che intervenga solo per i guasti e non per prevenirli. Negli ultimi anni sono stati fatti solo tre Km di rete nuova nel nostro municipio non mi appare come una strategia rivoluzionaria se pensiamo allo sviluppo dell’intero territorio”. La volontà espressa da Palma è quella di andare fino in fondo alla questione, analizzando quali siano stati gli interventi di manutenzione svolti in passato su quel tratto di rete idrica.

SHARE