Home Municipi Municipio XI

Scuole Municipio XI: parte l’esposto del PD e il M5S pubblica un rapporto sui sopralluoghi

SHARE
Municipio XI Arvalia-2

Nessuna situazione di criticità rilevata, mentre il PD continua chiedere i report dei singoli interventi

LA COMMISSIONE STRAORDINARIA – La seduta della Commissione Controllo e Garanzia annunciata nella giornata di ieri dai consiglieri democratici del Municipio XI si è svolta questa mattina, non senza alcune frizioni tra l’opposizione e il vicepresidente del Municipio Luca Ernesto Mellina. Tema dell’incontro sono i controlli effettuati negli istituti scolastici del territorio a seguito della forte scossa sismica del 30 ottobre scorso. A parlarne in una nota è la Presidente della Commissione Giulia Fainella: “La tanto decantata trasparenza del Movimento Cinque Stelle in campagna elettorale si tramuta in una inqualificabile omertà rispetto alle attività di controllo effettuate in questi giorni nelle scuole del Municipio XI ed agli esiti degli stessi. Il Vicepresidente del Municipio, nonché assessore all’edilizia scolastica, chiamato in Commissione non fornisce alcuna documentazione sull’esito dei controlli e dei monitoraggi, trincerandosi dietro inesistenti problemi formali di accessibilità di documenti interni all’amministrazione”.

 

L’ESPOSTO AL PREFETTO – “Questa reticenza – ha continuato Fainella – è di una inaudita gravità soprattutto se viene esercitata nei confronti della Commissione, Controllo, Garanzia e Trasparenza del Municipio organo che ha potere di sindacato ispettivo con accesso a tutti gli atti utili all’esercizio delle proprie funzioni”. La critica della consigliera democratica si sposta poi sulla bocciatura, avvenuta nella giornata di ieri, della richiesta di pubblicazione di tutti i report degli interventi effettuati: “Questa condotta è grave e in violazione dello statuto e dei regolamenti di Roma Capitale, per cui ho immediatamente inviato un esposto al Prefetto di Roma”.

LA PUBBLICAZIONE DEL RAPPORTO – Ma intanto attorno alle quattro di questo pomeriggio è il Presidente del Municipio XI, Mario Torelli, a comunicare attraverso Facebook l’avvenuta pubblicazione sul sito del Municipio del “Resoconto dei sopralluoghi effettuati presso i plessi scolastici”. Un rapporto datato 4 novembre firmato dal Vicepresidente Luca Ernesto Mellina, assessore all’Urbanistica, Edilizia Scolastica e Protezione Civile, che non entra nel dettaglio dei singoli istituti e riferisce i risultati generali dei controlli. Nel testo si legge che i sopralluoghi “di tutti i 72 edifici scolastici, i centri anziani, l’anagrafe e gli edifici istituzionali”, sono stati conclusi nella giornata del 2 novembre, e che “le risultanze dei sopralluoghi hanno permesso di consentire la sicura e regolare apertura all’utenza di tutti gli edifici scolastici e amministrativi”.

LO SVOLGIMENTO DEI CONTROLLI – A quanto si apprende già nella giornata del 30 ottobre “è stata organizzata una task force composta da sei squadre interdisciplinari formate da Personale dell’Ufficio Tecnico municipale (Geometri, Architetti, Ingegneri), Agenti dei Vigili Urbani del XI Gruppo e volontari delle Associazioni del Polo Municipale della Protezione Civile, che hanno potuto effettuare le verifiche, complete delle schede valutative riservate redatte per ogni edificio scolastico visionato”. Con questo metodo alle ore 19,00 del 31 ottobre “sono state visionate una quarantina di scuole su 72 e tutti gli edifici amministrativi compresi i centri anziani”, mentre nella giornata di martedì “risultano completati i sopralluoghi in tutti gli edifici scolastici”.

RISCONTRATE ALCUNE CRITICITÀ – Sempre nel rapporto firmato dal Vicepresidente si evince che sono state rilevate delle criticità nel fabbricato di Villa Bonelli e in una decina di edifici scolastici. Questi sono stati attenzionati da un secondo sopralluogo della Commissione Stabili Pericolanti, che hanno permesso “di accertare che la presenza degli elementi di criticità segnalati – siano – quasi sempre dovuti alla mancanza di manutenzione”, e che comunque “non ha reso pericolanti gli edifici”.

Leonardo Mancini