Home Municipi Municipio XI

Si moltiplicano le richieste sullo stato del Ponte della Magliana

Dopo l’allarme lanciato dalla Sapienza sulla stabilità del Viadotto, arrivano le richieste da parte delle opposizioni

SHARE

MAGLIANA – Il Ponte della Magliana, percorso ogni giorno da tantissimi automobilisti e spesso congestionato durante le ore di punta, è stato terminato nel 1948 e proprio le sue condizioni sono finite sotto i riflettori in questi ultimi giorni.

IL CONVEGNO – Non bastavano i problemi di traffico, le lunghe code e i rallentamenti, ora sembrerebbe aprirsi una nuova difficoltà per il Viadotto. A lanciare l’allarme sono stati i partecipanti ad un convegno organizzato il 13 dicembre scorso dalla Facoltà di Ingegneria e Architettura dell’Università La Sapienza, in merito allo stato dei Ponti storici della Capitale. In tale sede sarebbe stato reso noto con una dettagliata relazione tecnica, che il Ponte della Magliana soffrirebbe di un deterioramento delle sue condizioni tale da rendere preferibile per l’Amministrazione la chiusura precauzionale di quest’opera.

L’INTERROGAZIONE – Intanto in attesa di comprendere quali siano le reali condizioni del viadotto, arriva l’interrogazione urgente promossa dal consigliere comunale di Fdi, Andrea De Priamo. Le richieste inserite nel testo presentato da Fdi sono chiare. Intanto si chiede se l’Amministrazione abbia previsto “interventi integrati finalizzati a fornire alla cittadinanza la garanzia della stabilità”, e se sia stata acquisita dall’Amministrazione tutta la documentazione presentata in occasione del convegno del 13 dicembre scorso. Gli esponenti di Fdi chiedono inoltre se l’amministrazione ritiene fondato quanto affermato dagli studiosi durante il convegno, se ci siano elementi per confutare le loro conclusioni e perché, pur essendo stato invitato, il Comune non abbia partecipato.

MAGGIORE SICUREZZA – Maggiori rassicurazioni in merito alle condizioni del Ponte vengono richieste anche dal Consigliere regionale di Fdi, Fabrizio Santori, che attraverso il suo profilo Facebook aggiunge: “Su questa infrastruttura viaggiano migliaia di automobili, moto e scooter e non deve esistere nemmeno una minima percentuale di rischio crollo, che corrisponderebbe a una strage. L’amministrazione Raggi verifichi la stabilità del ponte e tranquillizzi i romani, senza perdite di tempo”. Anche dal Municipio XI arrivano le richieste, con il Consigliere di Fdi, Marco Palma, che vuole vederci chiaro anche in relazione alle condizioni di Ponte Marconi, transennato sui due lati in attesa di interventi.

Leonardo Mancini