Home Municipi Municipio XI

Via Newton: dopo un anno tornano gli insediamenti abusivi

SHARE
insediamenti sett16 via newton

Nuove richieste di sgombero e bonifica arrivano da FdI

LA BONIFICA DELLO SCORSO ANNO – Era il 6 ottobre dello scorso anno quando un’importante operazione di bonifica dell’area sottostante il cavalcavia della Portuense in via Newton aveva portato allo sgombero di un insediamento abusivo. L’accampamento era stato più volte segnalato dalla cittadinanza per la presenza di fuochi e fumi tossici, che spessano invadevano la carreggiata.

TORNANO GLI INSEDIAMENTI – Oggi è la denuncia del Capogruppo di FdI in Municipio XI, Valerio Garipoli a riaccendere i riflettori sulla zona. “Tornano dopo un anno gli insediamenti nascosti sotto il cavalcavia – scrive Garipoli – Una situazione paradossale, pericolosa e di degrado”. L’esponente di FdI non manca di ricordare le operazioni condotte lo scorso anno “dal Nucleo Speciale PICS coordinato dal Gabinetto del Sindaco e dal Nucleo Decoro Urbano dell’AMA. La zona è a confine tra due Municipi – XI Arvalia e XII Monteverde – ai quali chiediamo l’immediata azione di sgombero”.

AI LIMITI DEI MUNICIPI – Come in molti altri territori sono le aree più periferiche e di confine ad essere prese di mira, come sottolinea l’interrogazione scritta proposta da FdI: “Questa – seguita Garipoli – raccoglie le molteplici lamentele e proteste di tanti cittadini e residenti delle zone limitrofe che vedono quotidianamente tale degrado percorrendo la Via Portuense e Via Isacco Newton”.

INTERVENTO CONGIUNTO – Con la necessità di costruire un’azione congiunta tra le due istituzioni municipali, la speranza dell’esponente di FdI è che non si abbiano interventi parziali o in tempi troppo lunghi: “Ci auguriamo – conclude Garipoli – che vi sia presto un’azione congiunta del Presidente XI Torelli e della Presidente XII Crescimanno assieme ai Gruppi di Polizia Locale XI e XII, i servizi sociali e l’Ama per una celere azione di sgombero dei senza fissa dimora e la bonifica dell’area. Gli accampamenti illegali devono essere sgomberati e i luoghi di degrado bonificati affinché, finiti gli interventi, non si formino nuovi insediamenti”.

LeMa