Home Municipi Municipio XI

Villa Bonelli: dopo 30 ore senz’acqua c’è un nuovo guasto ad una tubatura

Nel pomeriggio di oggi una nuova perdita d’acqua dopo la riparazione della tubatura di via Calzolaio terminata a notte inoltrata

SHARE

VILLA BONELLI – Ancora una tubatura rotta a Villa Bonelli, dopo quella che ha lasciato il quadrante senza acqua il quadrante per ben 30 ore. Il primo guasto è avvenuto in via Francesco Calzolaio ed ha reso necessario l’intervento delle autobotti dell’Acea per rifornire d’acqua i residenti, mentre l’intervento dei tecnici si è protratto fino a tarda notte. Purtroppo una volta ripristinata la fornitura d’acqua si è verificato un nuovo guasto a poca distanza dal precedente.

LA RETE IDRICA NON REGGE

La segnalazione del nuovo guasto che rischia di far protrarre ulteriormente i disagi per i residenti, è stata fatta dall’esponente di Fdi in Municipio XI, Marco Palma: “Passate le 30 ore senza acqua la rete idrica del quadrante di Villa Bonelli alle 14 ha subito un nuovo danno di assestamento, a causa della scarsa tenuta delle medesima rete che non avrebbe retto, dopo la lunga sosta, alla immissione dell’acqua nel logorato circuito datato di oltre 60 anni“.

L’ESPOSTO ALLA PROCURA

Ora però il consigliere Palma vuole vederci chiaro, due guasti di queste dimensioni a così breve distanza (non solo geografica) non sono cosa da poco: “Presenterò oggi stesso un esposto alla Procura della Repubblica  al fine di poter verificare eventuali responsabilità nella gestione della manutenzione della rete idrica, se esistono stanziamenti negli ultimi 15 anni, le eventuali responsabilità sia di Acea che dell’azionista di riferimento (51% Roma Capitale) nella mancata pianificazione della sostituzione della stessa rete, quanto siano costati gli interventi sia in termini di gestione della spesa  corrente che in termini di disservizi alla cittadinanza – afferma Palma in una nota diramata nel primo pomeriggio di oggi – È facile staccare dividendi con una moltitudine di cittadini che pagano bollette. Potrebbe essere un’inchiesta interessante soprattutto dal punto di vista degli affidamenti dei lavori in emergenza. Mi auguro per il bene dei romani che si possa fare chiarezza una volta per tutte”.

Red