Home Municipi Municipio XII

Anche il Municipio XII si esprime sul Salario Accessorio

SHARE
campidoglio

Due mozioni in sostegno dei dipendenti di Roma Capitale

SALARIO ACCESSORIO – Anche in Municipio XII si parla di salario accessorio e dei relativi tagli di cui si discute nelle ultime settimane. Nella giornata di oggi infatti era prevista la discussione in aula di un odg (ordine del giorno) relativo proprio al taglio del salario accessorio per i dipendenti di Roma Capitale, che comporterà la riduzione di 250/300 euro da stipendi di 1200/1400 euro.

 

LE MOZIONI PRESENTATE – A darne nota sono i Consiglieri del M5S Daniele Diaco e Silvia Crescimanno che, in una nota, raccontano l’andamento dei lavori consiliari: “La maggioranza ha presentato un atto votato all’unanimità nel quale esprimeva solidarietà ai dipendenti di Roma Capitale e con il quale auspicava una soluzione soddisfacente al fine di garantire adeguati livelli retributivi dei dipendenti in questione. Noi del M5S – aggiungono abbiamo ritenuto importante presentare un atto nel quale abbiamo posto l’accento sulla necessità di tutelare i lavoratori che percepiscono redditi bassi, e di intervenire concretamente individuando e tagliando le spese non necessarie dell’Amministrazione di Roma Capitale, primi fra tutti gli affitti d’oro e gli stipendi di manager e dirigenti, al fine di garantire un’adeguata retribuzione ai dipendenti capitolini appartenenti alle fasce di reddito più basse. Abbiamo inoltre richiesto che vengano attuati provvedimenti volti a favorire trasparenza ed equità nello studio del riassetto delle retribuzioni”.

LA VOTAZIONE – L’atto è passato all’unanimità, e ha visto il voto favorevole delle opposizioni, mentre la maggioranza ha deciso per l’astensione: “Noi del M5S – proseguono i Consiglieri – riteniamo che nel momento in cui si pone l’accento su questioni pratiche ed oggettive la maggioranza preferisca non prendere posizione, evitando così di trovare soluzioni concrete e di assumersi delle chiare responsabilità, che mai come in questo periodo storico sono urgenti e necessarie per il bene della collettività”.

Leonardo Mancini