Home Municipi Municipio XII

Monteverde: 2,3 mln per il consolidamento della collina Ugo Bassi

I fondi, per la messa in sicurezza dell’area, stanziati da Roma Capitale

SHARE

MONTEVERDE – Alla fine di aprile Roma Capitale ha stanziato 2,3 milioni di euro per il consolidamento della collina Ugo Bassi, a Monteverde Vecchio. Il sito è da anni sotto controllo, perché considerato a rischio idrogeologico. Da tempo ormai si parla della necessità di un intervento, anche in seguito a uno studio finanziato dalla Provincia e da Risorse per Roma, che già nel 2006 evidenziava la pericolosità dell’area per via della particolare composizione geologica della collina stessa. Contestualmente venne redatto un progetto di massima, al quale poi sarebbe dovuto seguire un progetto esecutivo, per procedere al consolidamento del sito. Nel frattempo, a marzo 2015, prima che questo ultimo passaggio venisse ultimato, un pezzo della collina, sottostante a via dall’Ongaro, si è staccato abbattendosi sulla palazzina adiacente, per fortuna senza provocare vittime.

L’ITER BUROCRATICO – Abbiamo ripercorso le fasi della vicenda con Cristina Maltese, Consigliera municipale e precedente Minisindaco del Municipio XII: “Dopo la frana (del 2015, ndr), il Sindaco Marino stanziò una somma che venne impiegata per la messa in sicurezza del fronte crollato e il risarcimento dei danni”. Negli anni, anche precedentemente rispetto ai fatti del 2015, “il Municipio aveva chiesto più volte al Comune fondi per la collina – racconta la Maltese – Non avendoli ottenuti ci eravamo rivolti alla Regione che stanziò, ad aprile 2016, una somma (poco meno di 1 milione di euro), con la quale è stato finanziato un team di specialisti per lo studio e la redazione del progetto esecutivo per il consolidamento della collina (conseguente al progetto di massima redatto nel 2006, ndr)”. Queste fasi sono state condotte dal Dipartimento SIMU (dell’Assessorato capitolino ai Lavori Pubblici, competente sulla collina, ndr).

DA ROMA CAPITALE I FONDI – A metà aprile il Capogruppo capitolino del M5S, Paolo Ferrara, aveva già dato la notizia dello stanziamento dei fondi. Ne abbiamo parlato con Valerio Vacchini, Assessore al Bilancio del Municipio XII: “Il progetto del SIMU è stato portato a termine. Quest’anno, nell’assestamento di bilancio, sotto nostra richiesta, il Comune ha stanziato circa 2,3 milioni di euro, fondi comunali totalmente derivanti dalla gestione capitolina”, che verranno impiegati per effettuare le opere di consolidamento della collina. In merito all’inizio dei lavori, seguita Vacchini, “ancora non si conoscono le tempistiche”. Per vincolare questi soldi, somme destinate a spese straordinarie inserite in una specifica voce di bilancio (Titolo II, ndr), “a livello giuridico è sufficiente che venga formalizzato il contratto con chi si occuperà dei lavori entro la fine dell’anno”. In questo modo, anche se le opere non avessero inizio nel 2017, le somme non andranno perse.
Ora che i fondi per finanziare i lavori sono stati individuati, ha precisato la Maltese, “si deve verificare che il progetto rispetti il delicato equilibrio idrogeologico della collina. Sono infatti presenti 6 sorgenti acquifere, responsabili dello slittamento, che vanno incanalate. Credo poi – continua la Consigliera – che, oltre alle opere di consolidamento, che sono necessarie, sarebbe importante un lavoro di sistemazione dei fortini e un’opera per rendere il luogo un piccolo parco collinare urbano”. Per il consolidamento e il recupero della collina però servirebbero più fondi, “circa 6 milioni di euro, 4 per il consolidamento e 2 per la sistemazione”, dice la Maltese.

BENE I FONDI – Hanno salutato con favore la notizia anche Fabrizio Santori, Consigliere in Regione Lazio, e Francesca Grosseto, Consigliera al Municipio XII (Fdi): “Dopo la nostra lunga azione di denuncia sulle condizioni di insicurezza e di grave rischio idrogeologico cui sono costretti a convivere i cittadini di Monteverde Vecchio, apprendiamo con soddisfazione la notizia”. Della necessità di un rapido intervento si era parlato anche in Consiglio del Municipio a febbraio scorso, quando “una mozione di Fdi era stata approvata all’unanimità”. I due politici considerano dunque la notizia “una vittoria di Fratelli d’Italia e finalmente una risposta ai tanti cittadini che ci hanno chiesto di sostenere questa giusta proposta per l’urgente messa in sicurezza della collina, facendola tornare nella totale disponibilità della cittadinanza, raggirata da anni di promesse del Pd. Vigileremo con il nostro Consigliere comunale, Francesco Figliomeni, affinché gli impegni siano mantenuti fino in fondo”, hanno concluso i due politici.

Anna Paola Tortora

Tratto da Urlo n.146 maggio 2017

SHARE