Home Municipi Municipio XII

Forlanini: respinto il ricorso al TAR dei cittadini

Per assicurare la partecipazione la Regione Lazio lancia il portale ‘Nuova vita per il Forlanini’

SHARE

IL RICORSO DEI CITTADINI – Il TAR del Lazio ha respinto il ricorso, d’iniziativa popolare, per l’annullamento della delibera regionale del 2016 sulla valorizzazione dell’ex Ospedale Carlo Forlanini. A presentare il ricorso erano stati i cittadini e le realtà raccolte nel “Coordinamento Forlanini proprietà pubblica bene comune”, con l’intento di rivendicare la destinazione pubblica della struttura, dopo che con la Delibera Regionale del dicembre scorso il nosocomio è passato dall’essere “indisponibile” a “disponibile”, e la sua dismissione è stata fissata a 70 milioni di euro.

LE MOTIVAZIONI DEL TAR – Nelle motivazioni dell’ordinanza del TAR, rese note dalla Regione Lazio, si sottolinea che l’alienazione dell’immobile Forlanini “si innesta nel quadro della realizzazione della Cittadella della Pubblica Amministrazione e dei servizi, attraverso la quale sarà possibile riqualificare tutto il patrimonio immobiliare ed il Parco circostante, per renderlo fruibile alla collettività con evidenti benefici per la collettività”. E che quindi “il danno paventato dalla parte ricorrente (…) è in realtà scongiurato proprio dalla esecuzione dei provvedimenti impugnati (…) mentre il rallentamento della avviata procedura determinerebbe una situazione di stallo e l’inaccettabile protrarsi dello stato di abbandono e inutilizzabilità assoluta del compendio”. Inoltre viene riconosciuto che la procedura intrapresa dalla Regione Lazio in collaborazione con l’Agenzia del Demanio, “fermo il vincolo di destinazione pubblicistico del complesso immobiliare”, è coerente con la normativa di valorizzazione dei beni immobili pubblici.

DALLA REGIONE LAZIO – È il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zinaretti, a prendere parola dopo che le motivazioni del TAR sono state rese note: “L’ordinanza – spiega il governatore – rafforza la nostra convinzione che bisogna proseguire l’opera di risanamento del Forlanini attraverso un progetto pubblico, con il coinvolgimento delle istituzioni interessate e dei cittadini”. L’idea sembra essere quella di ampliare la partecipazione sulla progettualità: “Proprio per ascoltare le esigenze prioritarie del territorio – seguita Zingaretti – lanciamo il portale Nuova vita per il Forlanini attraverso cui i cittadini potranno esprimersi su servizi prioritari, tra cui quelli sociosanitari, culturali, relativi all’ordine pubblico e alla sicurezza oltre alla possibile destinazione per sedi amministrative pubbliche e sedi universitarie, come previsto dalle norme tecniche di attuazione del Piano Regolatore del Comune di Roma per quanto riguarda i servizi pubblici di livello urbano”.

LeMa

SHARE