Home Municipi Municipio XII

Il Municipio XII e la gestione delle alberature a rischio

SHARE
albero caduto monteverd repertorio

Al via mappatura e monitoraggio delle alberature presenti nel quartiere di Monteverde

Tratto da Urlo n.129 novembre 2015

MONTEVERDE – Roma, 23 settembre 2015. Siamo in via di Donna Olimpia, Municipio XII. Cade un platano e si sfiora, per l’ennesima volta, la tragedia. Il bilancio non è positivo, ma sarebbe comunque potuta andare peggio: danneggiate alcune auto in sosta, strada chiusa, Vigili del Fuoco e Polizia Municipale al lavoro per rimuovere il grande tronco e riaprire la via al traffico. Che la situazione degli alberi, a Monteverde Vecchio, non sia delle più rosee, non è certo un mistero: già lo scorso marzo – in via dei Quattro Venti, negli stessi giorni in cui si è poi verificato lo smottamento della collina di via dall’Ongaro, con conseguente dichiarazione di inagibilità di due appartamenti; problema di cui abbiamo già riferito e per il quale il Municipio sta operando un monitoraggio per rendere esecutivo un piano per la messa in sicurezza – era caduto un altro albero, che si era abbattuto su un secchione dell’immondizia posizionato in strada. Di nuovo tragedia sfiorata e nessun ferito. Risultato: strade chiuse e viabilità, di conseguenza, nel caos.

Il minimo comune denominatore di questi episodi, che si ripetono, è sicuramente il maltempo: vento forte, pioggia incessante, e le alberature crollano sotto i colpi di fulmini e tuoni. Solo questo? Sì, a Roma piove e molto ultimamente, ma il maltempo è solo la goccia che fa traboccare il vaso e non la causa della caduta degli alberi. E la situazione non interessa solo il Municipio XII, tantomeno solo il quartiere di Monteverde. Si tratta di un problema diffuso, che coinvolge (e purtroppo affligge) tutta la città. L’hanno chiamata “emergenza alberi” in un’intervista, a firma di Paolo Boccacci, apparsa su La Repubblica il 5 febbraio 2015: l’ex Assessore all’Ambiente di Roma Capitale, Estella Marino, spiegava che “nei tempi passati è venuta meno la manutenzione” e che, inoltre, “alcuni tipi di alberi sono arrivati alla fine del loro ciclo di vita naturale e quindi devono essere sostituiti con altri più giovani”. La Marino quindi riferiva che l’obiettivo era quello di effettuare un nuovo monitoraggio delle alberature presenti sul territorio romano, e di non procedere solo alle potature, ma anche al “censimento”, alla “sorveglianza” e al “pronto intervento sugli alberi più grandi lungo le strade e nelle ville”. Anche a Monteverde, dunque, si è reso necessario prendere di petto la situazione, procedendo a un controllo particolare e dettagliato. “Dopo la caduta dell’albero in via di Donna Olimpia – ci dice la Presidente del Municipio XII Cristina Maltese – abbiamo affrontato con somma urgenza il problema”. Maltese ci spiega che già da tempo aveva chiesto “il monitoraggio di questi alberi”, che poi sono coevi di quelli presenti su via dei Quattro Venti, e quindi c’era da aspettarsi, spiega, che “avendo la stessa età presentassero più o meno gli stessi problemi”. “Per fortuna non si sono verificate disgrazie, ma come Municipio abbiamo puntato i piedi perché la sicurezza dei cittadini viene prima di tutto – continua Maltese, riferendo di aver chiesto e ottenuto – delle squadre composte anche di personale di altri Municipi, per premere il piede sull’acceleratore e velocizzare il lavoro”. Un lavoro che, per il momento, va avanti e porta i suoi frutti: “Abbiamo ultimato tutti gli interventi su via di Donna Olimpia, anche provvedendo a rifare il manto stradale, il tutto cercando di non interferire con la vita di quartiere e quindi lavorando soprattutto durante il fine settimana, in particolare la domenica”. Inoltre il monitoraggio e i conseguenti interventi di messa in sicurezza riguarderanno ora anche via Ozanam, via Agnelli e largo Morelli, proprio dove, ricorda la Maltese, lo scorso anno è caduto un pino: “È evidente che anche qui c’era bisogno di intervenire, motivo per cui abbiamo messo l’area nel nostro programma di interventi. Ringrazio la task force che si è messa all’opera, hanno capito che la situazione era davvero particolare e delicata. Solo su via di Donna Olimpia sono stati rimossi 15 alberi. Operiamo perché la sicurezza dei cittadini venga sempre prima di ogni altra cosa”, conclude la Maltese.

Monteverde si rifà il look, quindi. E, in effetti, se ne sentiva un bisogno più che mai urgente: la situazione, per come si presentava, aveva preoccupato anche le opposizioni, tra cui il M5S in Municipio XII che, per il tramite dei due Consiglieri Silvia Crescimanno e Daniele Diaco, a marzo scorso aveva presentato un Ordine del giorno, con oggetto la richiesta di reperire “i fondi necessari per effettuare una mappatura delle alberature presenti in tutto il Municipio, al fine di individuare quelle maggiormente a rischio caduta e poter effettuare interventi di messa in sicurezza delle stesse”. Ciò avveniva subito dopo la caduta di un albero in viale dei Quattro Venti: Crescimanno e Diaco puntavano i riflettori sulla necessità, per i cittadini, di “poter fruire delle strade e dei marciapiedi in sicurezza e in tranquillità, senza doversi preoccupare di essere travolti da un albero”. Di fatto vergognoso e di vera e propria emergenza, a seguito dello stesso episodio, parlavano anche i due Consiglieri di opposizione, rispettivamente regionale e municipale, Fabrizio Santori e Marco Giudici: “Questa storia dell’ennesimo albero di alto fusto crollato a Monteverde è una vergogna del Municipio XII. Via dei Quattro Venti, così come la gran parte delle strade del territorio attendono delle potature da anni, ma da anni non si interviene”. Oggi, il provvedimento del Municipio, che prevede di procedere a nuovo monitoraggio delle alberature e messa in sicurezza di quelle più pericolose e pericolanti, è, secondo Marco Giudici, “un intervento che risolve solo una minima parte dei problemi del Municipio”, un territorio che, secondo Giudici, “è stato abbandonato dalla Giunta Maltese, che a tutto ha pensato tranne che a curare le sue ferite”. Sempre Giudici osserva come anche in zona dei Colli Portuensi – dove pure, nel 2013, un ramo si era staccato da un pino e aveva invaso la carreggiata – fino a qualche tempo fa, le chiome degli alberi impedivano alla luce di filtrare e di illuminare la strada: “Da anni ci battiamo per la manutenzione degli alberi presenti sul territorio e la Giunta è intervenuta solo in occasione di un’emergenza. Noi però siamo profondamente e intimamente convinti che il Municipio XII necessiti di manutenzione ordinaria e non già di manutenzione di emergenza o straordinaria, affinché non si sia costretti ad adottare provvedimenti ormai improrogabili per tutelare la sicurezza pubblica”.

Martina Bernardini