Home Municipi Municipio XII

Massimina: tornano i segni sui citofoni

La denuncia dei consiglieri di Fdi: “Sia tema della riunione dell’osservatorio per l’ordine e la sicurezza territoriale”

SHARE

SICUREZZA – Tornano a puntare sulla sicurezza nei quartieri periferici i consiglieri di Fdi in Municipio XII, Marco Giudici e Giovanni Picone. Il tema è una vecchia battaglia portata avanti da tempo: la necessità di istituire un presidio territoriale delle forze dell’ordine. “L’ondata di insicurezza che sta attraversando il Municipio XII tra furti, scippi e intimidazioni è particolarmente sentita nei quadranti periferici, soprattutto a Massimina un territorio che nonostante le promesse è ancora sguarnito di copertura da parte di Carabinieri e Polizia di Stato, con i rispettivi presidi distanti circa venti minuti”.

LA DENUNCIA – Nei giorni scorsi i consiglieri Picone e Giudici hanno raccolto le segnalazioni dei residenti del quartiere, che parlano di strani segni apparsi sui citofoni: “Proprio a Massimina i residenti stanno segnalando da settimane la presenza sui rispettivi citofoni di strani segni fatti con penna indelebile – spiegano – e in queste notti i malviventi hanno iniziato a rubare proprio negli appartamenti segnalati sul citofono”.

LA RICHIESTA – Quello che viene richiesto è un intervento immediato per ristabilire il necessario clima di sicurezza nel quadrante. “Un fenomeno locale che è doveroso gestire con una certa urgenza e per questo abbiamo inviato alla Presidente Crescimanno una nota affinchè possa essere inserita questa problematica nell’ordine del giorno della prossima riunione dell’osservatorio per l’ordine e la sicurezza territoriale”.