Home Municipi Municipio XII

Mercato Capasso: nonostante le promesse ancora tutto fermo

SHARE
capasso

Da tempo il quartiere attende il nuovo mercato. Che il 2016 sia l’anno giusto?

Tratto da Urlo n.134 aprile 2016

BRAVETTA/PISANA – A via dei Capasso, della realizzazione del mercato che sarebbe dovuto sorgere sopra al Pup, nemmeno l’ombra. Nell’arco del 2015 sarebbero dovute iniziare le opere. I fondi c’erano, a mancare invece era la gara per l’individuazione della ditta che si sarebbe dovuta occupare dei lavori. Oggi nulla di tutto ciò si è verificato. Abbiamo quindi chiesto all’Assessore ai Lavori Pubblici Raffaele Scamardì perché l’iter si sia bloccato. Scamardì ci ha detto che tutta la questione è nelle mani del dipartimento capitolino SIMU: “È questo ufficio che si occupa di indire le gare. Sono 4 anni che nel bilancio di Roma Capitale sono disponibili i fondi”. Questi ultimi (in totale circa 1 milione di euro, una parte dei quali per riqualificazione di piazza Visconti dove attualmente sorge il mercato su sede impropria, ndr) erano iscritti nel bilancio del 2015 ma, in virtù del nuovo principio della ‘competenza potenziata’, una volta terminato l’anno, non essendo stati impiegati, è stato necessario cancellare quelle somme per poi poterle inserire nuovamente nel bilancio 2016 (il cui previsionale è stato approvato a fine marzo, ndr). Ora, seguita Scamardì “ci sono tutti i presupposti per avviare le procedure di gara”. La questione è stata affrontata durante le sedute del Consiglio municipale per l’approvazione del bilancio 2016-2018: “Il Municipio ha inviato al dipartimento un ordine del giorno e ha chiesto con forza che la vicenda venisse chiusa. Se i fondi fossero stati nel bilancio del Municipio, il mercato sarebbe già stato fatto, ma purtroppo – continua Scamardì – non siamo noi ad avere la palla in mano”. Dure sono state le parole di Daniele Diaco e Silvia Crescimanno, Consiglieri in Municipio XII per il Movimento 5 Stelle, che hanno detto: “Questa Amministrazione non ha fatto altro che illudere e prendere in giro i cittadini che aspettano ancora il mercato di Capasso”. I due Consiglieri hanno poi fatto accenno a un insolito emendamento presentato dalla Giunta Municipale “per chiedere di stralciare una somma di circa 530mila euro dal mercato Perestrello, (di un altro Municipio, il V, ndr) e destinarla al mercato Capasso, per il quale era già stata stanziata una somma pari ad 1 milione di euro. Perché? Dove sono finiti i soldi che erano già stanziati?”, domandano i due Consiglieri, che concludono, riferendosi agli operatori del mercato di piazza Visconti: “Mentre si gioca con la pelle dei cittadini, gli esercenti hanno perso il lavoro e gli abitanti del quadrante Pisana-Bravetta sono ancora privi di un mercato rionale”. “I fondi per il mercato ci sono e la somma, 1 milione di euro, è invariata”, risponde Scamardì, che, in merito all’emendamento di cui parlano i Consiglieri del M5S, risponde: “È stata una provocazione. Il riferimento è infatti a fondi riferiti ad un mercato di un altro Municipio, presenti in bilancio da circa 20 anni e ancora mai utilizzati”.

Quella del Municipio con la presentazione dell’emendamento, secondo Marco Giudici, Consigliere per Fratelli d’Italia, è stata “un’iniziativa senza alcun senso. Nessun mercato ha fatto passi avanti in questa legislatura. Questo è l’ennesimo ritardo targato ‘Maltese’ e si accumula a tanti altri che il Municipio ha in vari settori. Questa amministrazione ha fatto gaffe, errori e collezionato ritardi. Il Municipio non ha fatto passi avanti in alcun settore di competenza dell’amministrazione. Ora che siamo arrivati alla fine del mandato i cittadini possono accorgersene da soli”.

Anna Paola Tortora