Home Municipi Municipio XII

Monteverde: la rottura di varie tubature crea non pochi disagi

SHARE

Tratto da Urlo n.152 dicembre 2017

MONTEVERDE – In seguito a vari problemi che hanno interessato la rete idrica a Monteverde, si torna a parlare dello stato di salute delle tubature del quadrante. “In quattro mesi ci sono state 4 rotture: a via G. Tarra a settembre, a via R. Battistini circa un mese dopo, successivamente a via Ronzoni e poi di nuovo all’incrocio tra via R. Battistini e via V. Agnelli a fine novembre”, commenta il Consigliere in Municipio XII, Giovanni Picone (Fdi): “Si sono verificati talmente tanti episodi, a distanza ravvicinata, sullo stesso quadrante, che si rende evidente la necessità di un intervento urgente. Il Municipio si deve attivare per chiedere un monitoraggio mirato”.

IL MUNICIPIO – Abbiamo sentito sulla questione la Presidente del Municipio XII, Silvia Crescimanno: “Il monitoraggio è a carico di Acea che è responsabile. Come Municipio siamo sempre in contatto e segnaliamo con solerzia i vari problemi. C’è sempre una relazione con il Comune visto che a queste problematiche si lavora a livello centrale. Siamo in continuo confronto con l’Assessore alle Infrastrutture”.

SI DEVONO RISOLVERE I PROBLEMI – Il sottosuolo di Monteverde presenta delle fragilità, a confermarlo è stata anche Cristina Maltese, ex Presidente del parlamentino, oggi Capogruppo Pd in consiglio: “Questo quadrante è costituito da un terreno di riporto che si dilava quando le tubature si rompono”. Sono necessari interventi per affrontare la questione, “Acea deve fare un piano serio per rammendare la rete idrica”, sia per evitare episodi simili che per limitare la dispersione, “circa il 40% dell’acqua potabile infatti viene persa a causa di queste rotture. Il Municipio deve attaccarsi ai polpacci di Acea con forza, cosa che non sta accadendo. Queste situazioni si risolvono solo imponendosi. Noi lo facevamo e abbiamo ottenuto che venissero fatti dei monitoraggi. Oggi invece il Municipio è un passacarte: il dovere di un Presidente di Municipio non è quello di scrivere lettere ma quello di risolvere i problemi”, conclude dura la Maltese.

APT