Home Municipi Municipio XII

Municipio XII: 650mila euro l’anno per la sede di via Fabiola

SHARE
sedemunicipioxiirepertorio

M5S: “Chiediamo una sede pubblica per il Municipio XII”

IL RISPARMIO AD OGNI COSTO – In tempi di ristrettezze economiche, quando ogni famiglia punta al risparmio anche sui beni di prima necessità, il buon esempio devono darlo in primis le Istituzioni. Il contatto diretto dei cittadini con la spending review del governo è molto limitato. Si basa su informazioni ricavate dai giornali e dai servizi televisivi che parlano degli sprechi della politica. Molto diversa la situazione quando questi si consumano dietro casa nostra, anno dopo anno. 

LA SEDE DEL MUNICIPIO – È questo il caso dell’edificio di via Fabiola che ospita la sede del Municipio XII. Un palazzo privato, per il quale ogni anno il Municipio deve pagare circa 650mila euro: “Una cifra importante che pesa, come altre, sul già pesantissimo bilancio di Roma Capitale – spiegano i due consiglieri del M5S Daniele Diaco e Silvia Crescimanno – un bilancio che comporta per tutti i cittadini un continuo esborso di soldi (tramite le tasse comunali) richiesti per far fronte alle continue emergenze che la nostra città deve sopportare tutti i giorni”.

LA RICHIESTA DEL M5S – Non è la prima volta che questione del costo della sede municipale attraversa l’Aula del Consiglio. Infatti, come hanno spiegato i due consiglieri penta stellati, il 7 novembre del 2013 era stata votata all’unanimità la proposta del M5S, che impegnava la Presidente e la Giunta ad attivarsi nei confronti del Sindaco e degli Assessori competenti per individuare nel territorio del Municipio stesso un immobile pubblico con ampiezza idonea per le esigenze di tutti gli uffici, dove poter trasferire la sede. 

L’INTERROGAZIONE – Purtroppo sulla vicenda sembra essere calato il silenzio: “Oggi abbiamo presentato un’interrogazione per conoscere quali azioni sono state intraprese in questo arco temporale al fine di individuare una sede pubblica che possa sostituire l’attuale sede ospitante gli uffici del Municipio XII – affermano i consiglieri Crescimanno e Diaco, aggiungendo – Vista l’imminente chiusura dell’ospedale Forlanini, abbiamo chiesto se gli spazi dell’ospedale sono stati considerati dalla Presidenza come possibili locali da adibire alle esigenze Municipio XII”. Una possibilità questa che potrebbe non incontrare le esigenze e le richieste della cittadinanza, che non sembra essere affatto in linea con la volontà di chiudere la struttura ospedaliera. 

LM