Home Municipi Municipio XII

Municipio XII: persi oltre 12 milioni di euro

La denuncia di Fdi: “Questa la cifra persa tra progetti definanziati, fondi inutilizzati, opportunità sfumate e mancata partecipazione a bandi”

SHARE
sedemunicipioxiirepertorio

12 MILIONI DI EURO – Il messaggio lanciato dai consiglieri municipali di Fdi, Giovanni Picone e Marco Giudici, è molto chiaro: “Tra progetti definanziati, opportunità sfumate, inspiegabile mancata partecipazione a bandi e fondi inutilizzati nel 2016 e quindi persi, la cifra per investimenti complessivamente andata in fumo ammonta a oltre 12 milioni di euro. Sette mesi di tirocinio di politicanti allo sbaraglio sono costati molto cari alla collettività. I cittadini ne prendano atto”.

I FONDI SALTATI – Gli esponenti di Fdi puntano il dito contro l’amministrazione municipale, elencando le opportunità che non state colte in questi mesi: “Massimina è il territorio letteralmente umiliato dal M5S, il progetto di riqualificazione annunciato in pompa magna da autorevoli deputati grillini è arrivato 104esimo su 120, perdendo così complessivamente 7,7 milioni di euro, a cui si aggiungono i 250.000 euro del bando regionale per interventi di messa in sicurezza dal rischio idrogeologico a cui, inspiegabilmente, Roma Capitale non ha partecipato – seguitano Picone e Giudici – Rimanendo in tema di rischio idrogeologico sembrerebbero spariti anche i 3 milioni di euro per l’intervento sulla collina Ugo Bassi a Monteverde vecchio”. Problemi anche sulla manutenzione del verde e sugli interventi per la mobilità ciclabile: “Sul verde, mancano all’appello anche diversi fondi dipartimentali, tra cui spiccano gli 800.000 euro di riqualificazione di Piazza Carlo Forlanini, oppure i fondi ministeriali per la pista ciclabile che avrebbe collegato Porta Portese con la Stazione Quattro Venti (350.000 euro), oppure i 200.000 euro per la riqualificazione di Piazza della Salette”. Ci sono poi dei fondi non impegnati nel 2016 che torneranno nelle disponibilità dell’Amministrazione capitolina: “La cifra – spiegano da Fdi – ammonterebbe a circa 300.000 euro che i grillini non hanno saputo impegnare. Eccola l’incompetenza amministrativa dell’Amministrazione targata M5S, incapace di gestire adeguatamente gli investimenti sul territorio, programmando gli interventi di riqualificazione necessari”.

IL DISSESTO IDROGEOLOGICO – Intanto sul tema del rischio idrogeologico su Monte Verde Vecchio continua la preoccupazione per lo stato della colina di Via Dall’Ongaro: “Due anni fa si è registrato il crollo di una parte del poggio che ha determinato la chiusura della strada al traffico per motivi di sicurezza, con conseguenti disagi per la circolazione veicolare – ricordano il consigliere Regionale di Fdi, Fabrizio Santori e la consigliera municipale Francesca Grosseto – Abbiamo chiesto alal presidente Crescimanno che venga finanziato con i fondi disponibili del bilancio municipale uno studio idrogeologico finalizzato all’urgente messa in sicurezza della collina, e alla definitiva rimozione del muretto protettivo, ripristinando così la corretta viabilità della strada e facendola tornare nella totale disponibilità della cittadinanza”.

LeMa

SHARE