Home Municipi Municipio XII

Municipio XII: ritrovare la normalità per proiettarsi nel futuro

SHARE
tombini

Dalla Giunta interventi mirati in vista della nuova stagione

 

La ricerca della felicità. Il titolo del (pur discutibile) film di Muccino potrebbe applicarsi anche alle sorti del nuovo Municipio XII. Una felicità da ritrovare a passi piccoli ma determinati per proiettarsi definitivamente verso orizzonti di progresso e serenità. Tuttavia, per camminare spediti lungo questo percorso, è fondamentale ritrovare la normalità, condizione richiesta a gran voce da una popolazione che reclama semplicemente azioni precise e mirate: “la gente ci ha chiesto un ritorno alla normalità”, spiega Elio Tomassetti (PD), Consigliere del Municipio XII,. “e noi agiremo subito con interventi basilari. In previsione delle piogge autunnali vogliamo che siano puliti tutti i chiusini problematici del nostro Municipio, attuando a partire dal 2 settembre, il piano da 3 milioni e mezzo di euro stanziato dall’assessorato ai lavori pubblici per la pulizia straordinaria dei chiusini di tutta la città”. Al nastro di partenza della nuova stagione lavorativa si presenta una Giunta desiderosa di imporre una pianificazione realistica che permetta lo sviluppo, nel lungo periodo, di azioni in grado di dare corpo all’aria di cambiamento auspicata. Secondo Tomassetti le indicazioni sulla strada da percorrere devono essere dettate direttamente dal Campidoglio: “come ha dichiarato il Sindaco Marino, entro l’inizio di settembre, sarà presentato il nuovo regolamento comunale contenente le norme antisfruttamento. Il codice, redatto in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche Sociali conterrà tutte le modalità di intervento contro ogni tipo di abuso”. La presentazione del nuovo regolamento giunge come risposta all’emergenza sicurezza che attanaglia la Capitale: “oggi viviamo in una città in cui i reati di violenza sessuale sono aumentati del 19% dal 2010”, prosegue Elio Tomassetti, “e con le norme antisfruttamento avremo la possibilità di avere una legge che, al contrario delle precedenti ordinanze che dovevano essere rinnovate di volta in volta, garantirà stabilità e certezza”. Eppure, per perseguire l’obiettivo-felicità la sola legge potrebbe non bastare, specialmente se le pattuglie dei Vigili Urbani sono drasticamente sotto organico. A riguardo, Tomassetti afferma: “al gruppo di polizia del Municipio XII mancano 100 unità che corrispondono ad almeno 20-30 vetture inutilizzabili. La situazione è drammatica in quanto senza un numero sufficiente di pattuglie è impossibile soddisfare tutte le richieste pervenuteci”. Tra le segnalazioni giunte nell’ultimo periodo, desta preoccupazione la presenza di prostitute lungo via Newton, strada a scorrimento veloce che collega viale dei Colli Portuensi a grandi arterie quali la Roma-Fiumicino o il viadotto della Magliana. Marco Giudici (PDL), Consigliere del Municipio XII e Presidente della Commissione Consiliare Speciale Trasparenza, Controllo e Garanzia, nota che “il fenomeno sta destando grande preoccupazione tra i residenti e sta generando, oltre ad un problema di decoro, anche un grave pericolo per il traffico veicolare sostenuto sulla strada in questione Questo focolaio di degrado deve essere combattuto subito, con l’azione efficace degli uomini della Polizia Locale che devono essere dotati di risorse adeguate, altrimenti il quartiere rischia di diventare una delle piazze romane della prostituzione di strada”. Al momento, tuttavia, tale situazione sembrerebbe essere rientrata: Elio Tommassetti afferma infatti che “il 29 agosto i Vigili Urbani hanno effettuato un sopralluogo approfondito ed hanno comunicato che l’emergenza riscontrata settimana scorsa non si è più riproposta”.

Simone Dell’Unto