Home Municipi Municipio XII

Municipio XVI, problemi con le forniture alimentari per gli asili nido

SHARE

Ennesima difficoltà creata dalla mancata approvazione del bilancio comunale.

È del 14 maggio un comunicato stampa di Valentina Steri, Assessore alle Politiche Educative e Scolastiche del Municipio Roma XVI, in cui si può leggere: “Niente forniture di generi alimentari per gli asili nido del Municipio Roma XVI. La Ragioneria generale dice no. Un atto gravissimo, senza precedenti, di cui hanno piena responsabilità il Sindaco e la Giunta capitolina. Abbiamo inoltrato alla Ragioneria comunale, come ogni anno, le procedure di gara per la fornitura di generi alimentari per gli asili nido, relativa all’anno scolastico 2010–2011. Ma in data 10 maggio il Comune ha restituito al Municipio l’atto non lavorato  per mancanza di copertura finanziaria. Non era mai accaduto. La mancata approvazione del bilancio, dunque, ha ripercussione anche su servizi delicatissimi, quei servizi per l’infanzia che il Sindaco Alemanno e l’Assessore alla Scuola Marsilio stanno colpendo da inizio consiliatura. Il Comune sta mettendo in ginocchio i servizi erogati dai municipi di Roma, fino al punto da non metterli nella condizione di poter garantire nemmeno l’alimentazione dei piccoli utenti degli asili nido. In particolare negli asili non abbiamo risorse per le manutenzioni ordinarie e straordinarie e strutture di nuova costruzione resteranno vuote per mancanza di personale educativo comunale. Mi chiedo cosa stiano facendo il Sindaco e l’Assessore alla Scuola capitolino di fronte a tale disastro”. L’Assessore ci ha inoltre spiegato che: “La gara, che il Municipio ha sempre fatto in primavera per i suoi tempi lunghi, assicurava la fornitura alimentare agli asili, per tutto l’anno scolastico successivo. Ora, data l’emergenza, i nostri uffici saranno costretti probabilmente a prorogare l’attuale affidamento, poi a indire una gara a trattativa privata per pochi mesi ed infine, solo quando saranno disponibili le
risorse del Bilancio 2010, a procedere con la gara pubblica. Aggiungo che il Municipio XVI non ha più fondi per le disinfestazioni e le derattizzazioni nelle scuole, per lo smaltimento di arredi vecchi, per le manutenzioni ordinarie, senza contare l’impossibilità di operare manutenzioni straordinarie, a causa della mancanza del Piano degli Investimenti. Una catastrofe per la scuola pubblica, che continua ad essere colpita sia dal Governo nazionale che da quello locale”.
Sulla vicenda Marco Giudici (Pdl), Consigliere del Municipio Roma XVI, afferma: “L’Assessore sa bene che i bambini avranno i loro pasti, che alcun servizio verrà  tagliato e che la sua polemica, come gran parte delle polemiche del centrosinistra al Municipio XVI, è pretestuosa e non troverà alcun riscontro. Ad oggi se l’Assessore, che aveva la stessa carica anche ai tempi del governo Veltroni, continua a lamentarsi nonostante i servizi e gli interventi strutturali sulle scuole per mano del Comune siano aumentati da quando Alemanno è Sindaco, forse dovrebbe interrogarsi sulle proprie attitudini. Andava bene all’epoca dei comizi, ma l’Assessore Steri oggi dovrebbe governare”.
In chiusura riportiamo anche un commento del Presidente del Municipio XVI Fabio Bellini: “Il Municipio Roma XVI  in base alla legge 285 sull’Infanzia ha finanziato progetti per le scuole elementari, decisi dai consigli dei circoli didattici, progetti per incrementare le attività scolastiche pari a 80.000 euro per l’anno in corso che diventeranno 110.000, sempre per le scuole elementari, per l’anno prossimo a partire da settembre. L’intenzione è quella di “spuntare” 30000 euro ogni anno in più verso questi specifici finanziamenti e di cominciare ad estenderli anche alla scuola media. Il senso di questo nostro impegno è finalizzato ad aumentare la qualità dell’offerta della scuola pubblica lavorando a rafforzarne le strutture”.

Andrea Falaschi