Home Municipi Municipio XII

Scippo Colli Portuensi: 80enne ferita durante l’aggressione

SHARE
scippo-autorepertorio

Rintracciati e denunciati due nomadi

LO SCIPPO – Nella serata di ieri una signora di circa 80 anni è rimasta ferita a seguito di uno scippo. Il fatto è accaduto in via dei Colli Portuensi. La donna ha perso l’equilibrio e ha sbattuto la testa. 

LA RICOSTRUZIONE – La donna sarebbe stata individuata da due uomini in macchina e seguita per alcuni metri. Una volta vicini hanno messo in atto lo scippo, con l’uomo seduto sul sedile del passeggero che ha allungato il braccio per strattonare la borsa dell’anziana signora.

LE INDAGINI – Sul posto è intervenuta la polizia che, aiutata dalle segnalazioni dei presenti, hanno facilmente individuato i colpevoli. Entrambi sono stati fermati in prossimità di uno dei cambi nomadi della zona e denunciati a piede libero per scippo.

LE POLEMICHE SULLA SICUREZZA – Intanto montano le polemiche sulla sicurezza del territorio. Tra i tanti ad aver preso la parola il Conigliere d’opposizione, Marco Giudici e quello Regionale, Fabrizio Santori: “La rapina non deve passare inosservata, perchè la responsabilità del centrosinistra al governo dei municipi e della Capitale è lampante. Il centrosinistra dorme, mentre noi chiediamo da anni la chiusura di tutti i campi nomadi periferici del XII Municipio, ricettacoli di illegalità e di criminalità, centri di interessi e di potere economico ed elettorale del centrosinistra e del sistema assistenzialista”.

SI CHIEDE MAGGIORE ATTENZIONE – Dalle opposizioni si chiede maggior interesse sui temi della sicurezza, puntando il dito contro i campi nomadi del territorio: “La criminalità a Monteverde è dilagante e questo non è il primo scippo ai Colli Portuensi e non sarà certo l’ultimo – prosegue la nota -, almeno fino a quando il centrosinistra non deciderà di affrontare il problema della sicurezza in modo risolutivo. Ad esempio, la presidente Maltese non ha mai trattato l’argomento nomadi nonostante le nostre ripetute richieste. Prova ne sia il silenzio serbato anche nel suo programma di governo. Un atteggiamento inaccettabile ed irresponsabile di disinteresse verso i cittadini e le priorità del territorio – concludono Giudici e Santoro – La Maltese e il sindaco Marino chiedano personalmente scusa alla signora scippata e a tutti i cittadini del quartiere Monteverde e si muovano per sgomberare tutti gli insediamenti abusivi invece di tutelarli” conclude la nota”.

AD