Home Municipi Municipio XII

Via Ramazzini: furto nella struttura

SHARE
ramazzini ingresso

FdI torna a chiedere un tavolo sulla sicurezza

IL FURTO – Questa volta è un furto avvenuto nella notte di oggi a riaccendere l’attenzione sulla struttura di via Ramazzini nel quartiere di Monteverde. Nella notte alcuni individui si sono introdotti all’interno dei locali della Croce Rossa, portando via oggetti personali dagli armadietti dei dipendenti e un ricettario. Gli uomini della CRI hanno prontamente segnalato l’accaduto ai Carabinieri che al momento stanno indagando sul fatto. 

FARE CHIAREZZA – Questo semplice episodio di cronaca non ha mancato di attirare nuovamente le polemiche del centrodestra sulla struttura d’accoglienza per migranti inserita all’interno degli spazi della CRI. A prendere la parola in merito sono il Consigliere capitolino di FdI, Francesco Figliomeni, assieme al capogruppo municipale Giovanni Picone: “Chiediamo di fare chiarezza su questo ennesimo grave episodio di cronaca sintomo che, evidentemente, la convivenza forzata tra varie realtà, tossicodipendenti, migranti e Asl, che insistono su Via Ramazzini è arrivata a livelli preoccupanti e non più sostenibili per la cittadinanza”.

IL TAVOLO SULLA SICUREZZA – Dopo questi sviluppi gli esponenti di FdI tornano alla carica anche nella richiesta di un tavolo sulla sicurezza per il territorio di Monteverde, “coinvolgendo anche i comitati cittadini come nell’atto di indirizzo approvato in Consiglio. Il Prefetto prenda consapevolezza del fatto che in questo quadrante servono interventi concreti e urgenti che ristabiliscano la serenità tra la cittadinanza, ancora inascoltata rispetto alle esigenze di un territorio che sempre di più dimostra la sua esasperazione e delusione per le istituzioni”.

L’ATTACCO ALLA MAGGIORANZA MUNICIPALE – “Nonostante le tante promesse ascoltate, dalla Presidente Crescimanno non è arrivato ancora un solo atto né iniziative tangibili rispetto a questa situazione ormai insostenibile, soprattutto in seguito ai gravi fatti di fine settembre quando un ospite della tendopoli aggredì violentemente una signora in un negozio della zona – concludono Figliomeni e Picone – Saremmo felici di accompagnare il neo delegato alla Sicurezza Marco Cardilli, nel nostro territorio per fargli conoscere le criticità con cui devono convivere loro malgrado i cittadini”.

LeMa