Home Notizie Cronaca Roma

ARRIVA LA CARTA ETICA PER I GENITORI POVERI

SHARE

Il Comune prevede 120 mila euro per 100 famiglie disagiate nei municipi romani.
Non serve andare troppo lontano dalla nostra città per avvertire che in questi ultimi mesi la crisi economica si fa sentire sempre più. Il 2009 è un anno in salita per il mondo intero.

Secondo l’Istat calano le entrate e cresce la spesa, sono partiti i saldi ma il 50 % dei cittadini romani non farà acquisti. In questo periodo di crisi il Comune di Roma ha lanciato la Carta Etica, ossia una carta prepagata da 100 euro mensili per 100 famiglie disagiate, individuate in ciascun Municipio. Con la Carta Etica, nata dalla collaborazione tra l’Amministrazione capitolina e UniCredit Banca di Roma, madri o padri soli con bambini, che dispongono di assistenza sociale, potranno usufruire di una carta di credito che verrà ricaricata mensilmente di 100 euro, per un totale di 1200 euro all’anno. Un servizio per i genitori poveri, che a Roma sono parecchi. Il progetto è disciplinato da un protocollo di intesa firmato dall’Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Roma Sveva Belviso e dal Direttore Generale di UniCredit Banca di Roma Alessandro Cataldo che ha commentato: “È un’iniziativa di alto profilo sociale che va nel segno della nostra politica di tutela e sostegno del territorio. L’accordo con il Comune di Roma si aggiunge a quelli con i comuni di Brescia, Verona, Reggio Emilia e con la Comunità di Sant’Egidio. Grazie allo strumento della “UniCreditCard Classic” sono state raccolte somme pari a circa 3,5 milioni di euro, che hanno contribuito e contribuiranno ad aiutare persone in condizione di necessità. Proseguiremo nel corso dei prossimi anni con altre iniziative che coinvolgeranno i Comuni di Bologna, Milano e Palermo”. Le persone aventi diritto della carta saranno avvisate per lettera e chiamate presso un’agenzia UniCredit a ritirarla: essa verrà loro assegnata gratuitamente e ricaricata mensilmente. I 120 mila euro di fondi messi a disposizione da Unicredit Banca di Roma sono stati ricavati grazie alla già citata UniCreditCard Classic venduta da circa due anni presso le banche del Gruppo UniCredit: si tratta di una normale carta di credito che destina il 3 per mille di ogni spesa effettuata dai possessori al fondo destinato alle fasce più deboli. “In un momento di crisi economica internazionale come questo – ha affermato la Belviso – tale progetto ci consente di aiutare le persone in difficoltà con un sostegno al reddito ancora più importante. Un modello virtuoso di welfare positivo che vede la collaborazione di pubblico e privato per il sostegno alle fasce più deboli del nostro territorio e che si aggiunge alle iniziative messe a punto dall’Amministrazione capitolina per l’aiuto alle famiglie, come la Carta Bimbo, o alle persone con disagio, come il bonus spesa consegnato ai nuclei familiari e persone anziane disagiate durante il periodo natalizio”.

 

Arianna Adamo
Urloweb.com

SHARE