Home Notizie Cronaca Roma

Azuni: No all’asfalto e all’autostrada Tor De’ Cenci-Latina

SHARE

Domani, 20 giugno, ore 14.00, si terrà un presidio davanti al Ministero Infrastrutture, in Piazza di Porta Pia, per fermare il progetto di collegamento A12-Tor De Cenci. Lo comunica in una nota che riportiamo il Presidente del Gruppo Misto (Sinistra, Ecologia Libertà) all’Assemblea Capitolina di Roma Capitale, Maria Gemma Azuni.

“Sono a fianco del Comitato No-Corridoio Roma-Latina e alla loro protesta, e parteciperò al presidio di domani, dopo aver chiesto sul tema la convocazione urgente della Commissione ambiente.

 

Questo progetto produrrà un’ulteriore cementificazione della zona (si parla di 16 km di viadotto), con la produzione di traffico, inquinamento, e ulteriore espropriazione di centinaia di ettari di terreni e abbattimento di case. Un progetto faraonico, dai costi altissimi, oltretutto addossato sui lavoratori e pendolari che dovranno anche pagare un pedaggio come obolo a una gestione del territorio scriteriata.

Nella zona ci vorrebbero ben altre pianificazioni, rispettose dell’ambiente e degli abitanti, come la metropolitana leggera o il potenziamento delle reti ferroviarie esistenti, oltre alla messa in sicurezza della Pontina, ancora tra le strade più pericolose d’Italia.

Mi auguro che la protesta dei cittadini, insieme al buon senso, possano dare esiti rispettosi del territorio”.