Home Notizie Cronaca Roma

Befana a Piazza Navona: confermato il nuovo bando

SHARE
befana-piazza-navonaRID

Viene mantenuto il nuovo bando per il mercato. Vengono diminuite le postazioni da 115 a 72

IL MERCATO NATALIZIO – Sono tantissimi i romani che ogni anno affollano Piazza Navona durante le festività natalizie. Ma pochi, anzi pochissimi, sono a conoscenza delle difficoltà burocratiche e amministrative dietro l’organizzazione del mercato. 

IL BANDO – Il documento che attualmente regola gli spazi espositivi di Piazza Navona per il mercatino della Befana risale al 2002. Dopo la scadenza nel 2007 è stato prorogato per altri 5 anni. “Definitivamente scaduto nel 2012 è stato ancora prorogato di un altri due anni dal Municipio, senza neppure imporre delle regole che eliminassero abusi e degrado sempre più evidenti nell’utilizzo senza controlli dei banchi – spiega una nota dell’Associazione Italia Nostra – Oggi, finalmente, con l’arrivo di un nuovo Soprintendente ai Beni Architettonici di Roma del MIBACT, è stato fatto un ottimo lavoro con gli uffici comunali, per un nuovo bando con prescrizioni che ristabiliscono un minimo di decoro”. In questo nuovo testo i posti a disposizione vengono ridotti da 115 a 72, inserendo anche il divieto di esporre merce al di fuori dei chioschi e che non siano strettamente attinenti alle festività natalizie. “In realtà le postazioni sono di più delle 72 – aggiunge Italia Nostra – in quanto saranno presenti nella piazza 4 banchi delle Onlus, 17 vendite di palloncini, una giostra, un presepe come gli altri anni. Si è quindi riportata la legalità per la sicurezza applicando le norme di legge di permettere l’accesso dei vigili del fuoco in caso d’incendio prima non fatta rispettare”. 

LA PUBBLICAZIONE DEL BANDO – Come in tutti gli altri municipi della Capitale, il bando per i meratini natalizi è stato pubblicato anche per il centro storico: “Nonostante le forti pressioni messe in campo per fermarlo e fare prorogare di nuovo quello del 2002. Ormai – seguita Italia Nostra – per fortuna, non è possibile né prorogarlo né modificarlo”. Nelle scorse settimane però alcune associazioni degli operatori, che hanno gestito l’evento in passato, hanno espresso la volontà di fare ricorso al Tar: “Prendendo a pretesto questa minaccia alcuni consiglieri delle forze politiche sia di maggioranza che di opposizione hanno preparato una mozione per modificare il bando che però è già partito e non può essere cambiato”.

LA MOZIONE IN CAMPIDOGLIO – La Mozione è arrivata in Aula Giulio Cesare in tempi record, passando addirittura avanti all’intervento di ieri del Sindaco Marino sulle multe. Proprio in questo contesto è stata messa a votazione la mozione per riconfermare il vecchio bando: “La mozione non era inserita nell’ordine dei lavori dell’assemblea – raccontano da Italia Nostra – ma nonostante questo il Presidente Mirko Coratti, uno dei firmatari, l’ha fatta votare”. Il testo è stato respinto per un solo voto, con dieci voti favorevoli (i firmatari), undici contrari e nove astenuti. Nel Pd hanno votato contrariamente Valeria Baglio, Erica Battaglia, Athos De Luca, Pierpaolo Pedetti e Ilaria Piccolo. Dalla Lista Civica Marino i voti contrari sono stati quelli di Luca Giansanti, Riccardo Magi e Rita Paris. Anche il M5S ha votato contro con i Consiglieri Marcello De Vito, Daniele Frongia ed Enrico Stefano. “Italia Nostra Roma ringrazia gli undici consiglieri che con il loro voto hanno salvato Piazza Navona dal degrado di una “Festa della Befana” che di anno in anno era stata stravolta da invasione di strutture e attività che non avevano nulla a che fare con le festività natalizie”.

Leonardo Mancini