Home Notizie Cronaca Roma

Befana Piazza Navona: il Commissario chiede l’annullamento del bando

SHARE
mercatino-natale-piazza-navona-roma

Dopo le verifiche emergono delle irregolarità, il Municipio I potrebbe annullare la gara in autotutela

LE RICHIESTE DEL COMMISSARIO – Dopo le perplessità e le polemiche sollevate dai risultati del bando per l’assegnazione dei posti nel mercatino natalizio di Piazza Navona, è il Commissario Tronca a chiedere l’annullamento della gara. 

QUALITÀ E ANZIANITÀ – Già nelle prime ore dopo la pubblicazione dei risultati si è aperta la polemica per la ricorrenza del nome ‘Tredicine’ tra i vincitori. Nel mirino è caduto il principio di anzianità sulla Piazza che garantiva ai partecipanti ben 20 punti su 50. Considerando che nessuna delle domande ha raggiunto il voto massimo (persino il primo classificato raggiunge soltanto 47 punti su 50), sembra che in molti l’abbiano spuntata proprio grazie all’anzianità. Altro tema delle polemiche innescate dalla graduatoria riguarda la qualità dei prodotti in vendita nelle postazioni. A parlare di questo sono stati la Presidente del Municipio I, Sabrina Alfonsi e l’Assessore municipale al Commercio, Jacopo Emiliani Pescetelli: “Sicuramente possiamo affermare di non essere soddisfatti rispetto al risultato ottenuto sotto il profilo delle garanzie per la qualità della merce – spiegano – in alcuni settori, ad esempio la vendita dei dolciumi, i punteggi sulla base del disciplinare integrativo per la certificazione della qualità della merce non sembrano essere stati assegnati”.

LO STOP DAL MUNICIPIO – Nella giornata del 24 novembre, mentre infuria la polemica, è lo stesso Municipio I a “sospendere gli atti amministrativi successivi alla pubblicazione delle graduatorie per l’aggiudicazione dei posteggi per la Festa della Befana di Piazza Navona. Questo significa che viene sospesa l’assegnazione dei posteggi agli operatori fino alla comunicazione degli esiti delle verifiche in corso”.

LE VERIFICHE – I risultati attesi sono arrivati a tempo di record. Con il Commissario Tronca che ‘suggerisce’ al Municipio I di bloccare la gara in autotutela. Tronca ha incaricato un’apposita Commissione Ispettiva Interna per verificare la correttezza dei procedimenti amministrativi connessi all’assegnazione dei posteggi: “Dall’ispezione sono emerse irregolarità che compromettono l’integrità dell’azione amministrativa – scrivono dal Campidoglio – Da qui la decisione del Commissario Tronca, che ha richiesto al Municipio I di esercitare il potere di autotutela per l’annullamento degli atti relativi al procedimento di gara”. Oltre alle verifiche della commissione di Tronca, anche L’Autorità Nazionale Anticorruzione sarebbe giunta alle medesime considerazioni sostanziali di irregolarità delle procedure di affidamento.

LeMa