Home Notizie Cronaca Roma

Canile abusivo sotto sequestro, ma i cani sono ancora li’

SHARE
canilemuratella

Augusto Santori (PDL): “Servono più fondi per lotta a randagismo e canili abusivi”
“A Muratella hanno raggiunto quota cento i cani randagi che vengano a dipanarsi dalla Valle Lupara fino a Collina Alitalia, mentre i canili abusivi posti sotto sequestro dalla Polizia Municipale, e in particolare quello di Via Newton,
vengono dati in uso a chi aveva finora abusivamente condotto la struttura, di fatto non reprimendo il fenomeno”, così dichiara in una nota Augusto Santori, consigliere del PDL del Municipio XV.
“Ho avuto modo di scrivere una nota all’Assessore De Lillo e al Dipartimento X – prosegue Santori – per evidenziare la necessità di procedere repentinamente ad ospitare perlomeno i randagi che si trovano nei pressi delle abitazioni di Altamira ma, ad oggi, nulla è stato fatto se non un utile, ma non risolutiva, campagna di sensibilizzazione operata dal Comune di Roma. Il canile abusivo di Via Newton, invece, nonostante la consapevolezza di Ufficio Tutela Animali e di ASL della gravità della situazione, giace ancora nelle stesse condizioni: con quasi 50 cani ospitati in strutture fatiscenti e in condizioni igienico-sanitarie precarie, con una recinzione che permette ai cani di poter uscire in orari notturni e minacciare la quiete e la sicurezza dei cittadini della Borgata Petrelli e della colonia felina ivi situata. Inoltre, occorre considerare che il possessore dei cani in questione gestisce abusivamente anche un’altra struttura in zona Parco dei Medici nonché all’interno della propria abitazione”.
“E’ evidente che ASL e Comune, anche per quel che concerne i servizi sociali, dovranno ripensare l’impegno nei confronti di queste questioni, provvedendo rapidamente a stanziare nuovi fondi per una loro prossima definitiva risoluzione”.