Home Notizie Cronaca Roma

Charlie Hebdo: le matite anche in piazza Farnese

SHARE
charlieRID

Una fiaccolata di solidarietà organizzata da organizzazioni e associazioni per la libertà di stampa

LA FIACCOLATA – Per questa sera alle 18.00 in piazza Farnese a Roma è stata organizzata una fiaccolata di solidarietà per le vittime dell’attentato terroristico nella redazione di Charlie Hebdo e a difesa della libertà di espressione e di informazione in Francia, in Europa ed ovunque nel mondo. L’appuntamento lanciato per questa sera è davanti alla sede dell’Ambasciata di Francia. I partecipanti – ricordano gli organizzatori – sono invitati a portare una matita come segno di solidarietà.

AMNESTY – Amnesty International, tra le associazioni promotrici della manifestazione di questa sera, ha parlato di un agghiacciante assalto alla libertà d’espressione. “È un giorno nero per la libertà d’espressione e per chi coltiva una forte e vibrante cultura dell’informazione. Ma prima ancora, siamo di fronte a una terribile tragedia umana” – ha dichiarato Stephan Oberreit, direttore di Amnesty International Francia. “Si è trattato di un’azione atroce, pianificata per uccidere giornalisti, sopprimere la libertà d’espressione e seminare panico. Dev’essere condannata senza riserve e le autorità francesi devono assicurare che tutti i responsabili siano portati di fronte alla giustizia e ricevano un processo equo. I giornalisti sotto minaccia vanno protetti e devono poter svolgere il loro lavoro senza timore di venire assassinati” – ha aggiunto Oberreit.

L’ORDINE DEI GIORNALISTI – Vicinanza alle famiglie dei colleghi uccisi e sgomento per quanto avvenuto ieri mattina a Parigi, è stato espresso anche dall’Ordine Nazionale dei Giornalisti, che dice di essere “vicino ai colleghi francesi e alle famiglie delle vittime, uccise con l’intento di spegnere le loro voci di libertà. Nessuno si illuda che quanto è avvenuto oggi a Parigi possa influenzare o condizionare l’autonomia professionale dei giornalisti, la libertà di critica e di opinione”. Anche l’Ordine del Lazio definisce ‘barbarica’ la strage dello Charlie Hebdo: “Non ci sono parole che esprimano i nostri sentimenti di indignazione verso questo esecrabile attacco contro i giornalisti colpiti mentre svolgevano il loro lavoro, nella sede del proprio giornale. L’Ordine dei giornalisti del Lazio condanna la barbara strage. E ribadisce il proprio impegno a difesa della libertà di stampa e di satira esprimendo vicinanza e solidarietà all’intera redazione di Charlie Hebdo ed a tutti i colleghi francesi”.

I PROMOTORI DELL’INIZIATIVA – L’iniziativa è stata promossa da molte realtà e associazioni che si battono per la libertà di stampa nel mondo. Tra queste: Amnesty International Italia, Federazione Nazionale Stampa Italiana, Ordine nazionale dei giornalisti, Articolo21, Associazione Stampa Estera, Associazione stampa romana, Usigrai, Cgil, Cisl, Arci, Acli, Se Non Ora Quando, GiULiA Giornaliste, European Alternatives, Libera informazione, Comitato Romano di Solidarietà con il Popolo Siriano, Redazione del portale dell’ebraismo italiano www.moked.ite di Pagine Ebraiche, Unione Italiana Sport Per tutti (Uisp), Ossigeno per l’Informazione, Ordine dei giornalisti del Lazio, Giornale Radio Sociale, Forum nazionale del Terzo Settore.

LM