Home Notizie Cronaca Roma

Ciclabilità: Brusca frenata sul Grab

SHARE
grab33

Esposito: “Non mi interessa ‘vendermi’ le ciclabili fatte con due strisce per terra”. Si punta alla riprogettazione

LA POLEMICA – Seguita la polemica innescata ieri con la pubblicazione online del dialogo tra il neo Assessore alla Mobilità di Roma Capitale, Stefano Esposito, e alcune associazioni di ciclisti romane. Durante l’incontro l’assessore avrebbe espresso una posizione molto forte e contraria sia nei confronti del GRAB (Grande Raccordo Anulare delle Biciclette), che riguardo le bike lanes (piste ciclabili leggere non in sede protetta). L’Assessore Dem in merito a questo dialogo proposto online ha dichiarato che il senso delle sue parole è stato completamente stravolto: “Evidentemente ho sbagliato a incontrare queste associazioni, che tra l’altro spesso non rappresentano nessuno – continua l’assessore ai Trasporti – e con le quali non parlerò più. Sul Grab ho instaurato un rapporto serio con Legambiente che condivide le mie riflessioni sul progetto attuale – spiega Esposito – e ne parlerò anche con Delrio, al quale il Grab sta molto a cuore, sia come ciclista sia come ministro delle Infrastrutture in grado di accompagnarci in questo lavoro”. 

I PROBLEMI DEL GRAB – Esposito ha poi spiegato quali siano le motivazioni alla base della volontà di stravolgere la progettazione del Grab: “Così come è stato raccontato, ha dei seri problemi, uno su tutti quello che dovrebbe passare all’interno di alcune ville storiche che, come sappiamo, a determinati orari chiudono, cosa che renderebbe il Grab un percorso ‘a tempo’. Intendo quindi, e in tal senso ho dato indicazioni agli uffici, rivedere la progettazione e averne una di qualità”. Con le dichiarazioni arriva anche la risposta a quanti nelle scorse settimane avevano individuato nell’opera quei ‘Km di ciclabile da rivendersi’ alla prossima tornata elettorale: “Non mi interessa ‘vendermi’ la realizzazione di un Grab fatto con due strisce per terra. Voglio che i ciclisti possano pedalare in sicurezza e non mi importa di quello che dicono le associazioni”.

I TEMPI DI REALIZZAZIONE – Si allungano quindi i tempi vedere realizzata quest’opera, inizialmente immaginata come fiore all’occhiello della mobilità cittadina durante il Giubileo della Misericorda: “Realizzarlo entro dicembre è impossibile – ha detto Esposito all’agenzia Omniroma – ma lo sarebbe stato anche se non avessimo deciso di rifare il progetto. Ci vorrà un po’ di tempo”.

LA CONFERENZA 5 STELLE – Intanto con il botta e risposta tra associazioni e Assessorato si è aperto lo spazio per tornare a parlare della ciclabilità cittadina. I Consiglieri del M5S comunale non hanno voluto lasciare questa strada scoperta, infatti è il Consigliere Enrico Stefàno a proporre un incontro aperto a cittadini e associazioni sul tema della ciclabilità urbana. “Si discuterà dell’attuale piano quadro della ciclabilità e della sua attuazione, del GRAB, bike lanes e qualsiasi altra proposta avanzata dai partecipanti – ha scritto Stefàno attraverso il suo profilo Facebook – Il risultato di questi incontri sarà presentato in Assemblea Capitolina tramite Interrogazioni, Mozioni e Ordini del Giorno”. L’incontro è previsto per mercoledì 16 settembre alle ore 17.30 in via del tritone 142.

Leonardo Mancini