Home Notizie Cronaca Roma

Contro i rifiuti il Municipio VIII mette in campo SgamOtto

La piattaforma di segnalazione online è stata presentata oggi dall’Osservatorio Municipale Verso Rifiuti Zero

SHARE

MUNICIPIO VIII – Sono state presentate questa mattina in Municipio VIII le iniziative pensate dall’Osservatorio Municipale Verso Rifiuti Zero nell’ambito della settimana europea per la riduzione dei rifiuti. Oltre ad annunciare gli eventi e i dibattiti che si terranno domani in via Odero alla Garbatella presso lo spazio del Coworking Millepiani (a partire dalle 10,00), è stata anche presentata la nuovissima piattaforma ‘Sgamotto’, uno strumento pensato per raccogliere e diffondere le segnalazioni dei cittadini in merito ai disservizi nella raccolta dei rifiuti.

L’EMERGENZA A ROMA

Mentre la Capitale si appresta a vivere una nuova emergenza rifiuti, con la prossima chiusura della discarica di Colleferro e il rimpallo di competenze tra Comune e Regione, in Municipio VIII si punta a raccogliere le segnalazioni dei cittadini per richiamare l’Ama al rispetto del contratto di servizio: “Siamo a un passaggio decisivo del futuro di Roma e ancora una volta le prossime settimane misureranno l’amministrazione Raggi sulla questione rifiuti – ha commentato il minisindaco Ciaccheri – A fine dicembre rischiamo il collasso dell’intero servizio di raccolta rifiuti, ma già adesso la situazione in città è gravissima”. Il Presidente ha sottolineato come negli ultimi giorni quartieri come Ostiense e Garbatella siano nuovamente vittime di disservizi: “Le bollette della TARI che riportano le scuse di Ama per questa situazione, raccontano la crisi che sta vivendo il sistema di raccolta dei rifiuti. Serve una mobilitazione popolare – aggiunte Ciaccheri – e uno strumento come la piattaforma Sgamotto può essere utile per raccogliere dati in vista di una vera e propria class-action dei cittadini”.

LA PIATTAFORMA SGAMOTTO

La piattaforma ideata dall’Osservatorio Municipale servirà come una vera e propria banca dati di segnalazioni certificate. I cittadini potranno dare notizia dei disservizi e la piattaforma, spiegano dall’Osservatorio, invierà comunicazione al Municipio e all’AMA. “Dobbiamo evitare di abituarci a vivere in queste condizioni – afferma il presidente della commissione Ambiente municipale, Luigi Di Paola – questo strumento servirà anche per riportare l’attenzione sulla necessità di prevedere un rapporto più stretto tra i municipi e l’AMA, una richiesta che dal Campidoglio non sembrano voler accogliere”. Una mancanza di competenze che infatti lega le mani all’ente territoriale: “Settimanalmente facciamo verifiche su tutto il territorio con l’aiuto della Polizia Locale – comunica l’assessore all’Ambiente, Michele Centorrino – con uno strumento come Sgamotto avremo un nuovo mezzo per verificare e chiedere conto del rispetto del contratto di servizio di Ama”.

LeMa