Home Notizie Cronaca Roma

Coronavirus: Connazionale giunto allo Spallanzani per accertamenti

Nelle prossime ore il bollettino con l’esito del test

SHARE

ROMA – Alessio D’Amato, Assessore alla Sanità e l’Integrazione sociosanitaria della Regione Lazio, rende noto il trasferimento di uno dei nostri connazionali presso l’Istituto Spallanzani, prima in stato di isolamento alla Cecchignola. Seguirà nelle prossime ore un aggiornamento del bollettino medico. 

Un nuovo paziente che si aggiunge agli altri già ricoverati nella struttura, di cui quattro sono in attesa di esito, tre sono risultati negativi al test ma rimangono comunque ricoverati per altri motivi clinici, due sono risultati positivi, la coppia cinese in terapia intensiva.

LE CONDIZIONI DEI PAZIENTI POSITIVI AL TEST

I due cittadini cinesi provenienti dalla città di Wuhan, positivi al test del nuovo coronavirus, continuano a essere ricoverati nella terapia intensiva del nostro Istituto. Le loro condizioni cliniche restano invariate e la prognosi è tuttora riservata.

I due pazienti ricevono dal 4 febbraio terapia antivirale sperimentale. Tali farmaci sono indicati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità come i più promettenti sulla base dei dati disponibili.

 Il lopinavir/ritonavir è un antivirale comunemente utilizzato per la infezione da HIV che mostra attività antivirale anche sui coronavirus.

Il remdesivir è stato ottenuto grazie alla disponibilità dell’azienda farmaceutica produttrice, attraverso una procedura effettuata tempestivamente grazie all’impegno del Comitato Etico del nostro Istituto, dell’AIFA, delle dogane, e dell’USMAF di Milano Malpensa. Il remdesivir è un antivirale già utilizzato per la Malattia da Virus Ebola, ed è potenzialmente attivo contro l’infezione da nuovo coronavirus.

Red