Home Notizie Cronaca Roma

Cristoforo Colombo: dal Campidoglio la stretta sulla velocità

SHARE
incidente colombo salini

Autovelox e nuove misure allo studio per evitare nuovi incidenti

GLI INCIDENTI SULLA COLOMBO – Sul lungo elenco di incidenti, spesso mortali, che hanno caratterizzato via Cristoforo Colombo nelle ultime settimane sarebbe pronta la stretta disposta dal Campidoglio. Se le condizioni del fondo stradale possono aver in qualche misura contribuito ad alcuni degli ultimi incidenti, fattore cruciale rimane sempre l’alta velocità. A spiegare la posizione assunta dalla Capitale sono gli Assessori Stefano Esposito e Maurizio Pucci, rispettivamente Mobilità e Lavori Pubblici: “Non è più tollerabile la lunga catena di incidenti causati spesso dall’eccesso di velocità su una via così importante per la mobilità cittadina come la Cristoforo Colombo”.

NUOVI AUTOVELOX MOBILI – Il Campidoglio ha quindi richiesto maggiori controlli: “In accordo con il Sindaco – aggiungono Esposito e Pucci – abbiamo chiesto al comando della Polizia Locale di installare immediatamente nuovi autovelox mobili”.

MISURE PER DIMINUIRE LA VELOCITÀ – Oltre ad un aumento degli autovelox, misura sicuramente non risolutiva, si starebbero studiando anche altri sistemi per diminuire la velocità sui tratti più pericolosi dell’arteria: “Abbiamo dato mandato agli uffici di proporre, in tempi rapidissimi, soluzioni fisse per limitare la velocità su quell’arteria”, hanno concluso i due assessori. Nei giorni scorsi una proposta in tal senso era stata presentata dal capogruppo di FdI-AN in Municipio VIII, Glauco Rosati, che in un atto da poco protocollato suggerisce l’installazione del sistema Tutor fino a Castel Fusano.

LeMa