Home Notizie Cronaca Roma

Emergenza rifiuti: la Sindaca punta il dito contro l’AMA

La prima cittadina ha paventato uno sciopero bianco dopo l’approvazione in Giunta del nuovo contratto di servizio, netta la smentita dei sindacati

SHARE

ROMA – Con i rifiuti che restano in strada in moltissimi quartieri della città e la raccolta che procede a rilento su tutto il territorio, la Sindaca Raggi ha paventato uno sciopero bianco dei dipendenti dell’Ama, suscitando non poche reazioni di sdegno da parte delle opposizioni e dei sindacati.

UNO SCIOPERO BIANCO – La Sindaca ha parlato una “inquietante concomitanza con l’approvazione del nuovo contratto di servizio che obbliga i dipendenti a obiettivi di servizio più stringenti”. Nel testo, approvato dalla Giunta capitolina appena venerdì scorso, i remi per i dirigenti sono stati legati alla qualità del servizio offerto dalla società sul territorio e questo, secondo quando riferito dal Campidoglio, avrebbe avuto la possibile conseguenza di un rallentamento negli interventi di pulizia e rimozine dei rifiuti.

LO SDEGNO DEI SINDACATI – Naturalmente la reazione dei sindacati è stata di sdegno, con la Cgil che smentisce categoricamente uno sciopero bianco, ricordando che una protesta (alla luce del sole) ci sarà il 14 giugno direttamente in piazza del Campidoglio, con la possibilità che si arrivi ad uno sciopero entro il mese di giugno.

L’EMERGENZA ANNUNCIATA – Naturalmente la situazione di possibile emergenza era già stata denunciata e prevista nelle settimane e nei mesi scorsi. Il rallentamento nella raccolta è certamente da ricondurre alle difficoltà rilevate nell’impianto di trattamento di Rocca Cencia, così come nella diminuzione, a causa di interventi di manutenzione, delle quantità di rifiuti che vengono tratte dalle due linee TMB di Malagrotta. Resta inoltre ancora parzialmente irrisolta, con la possibilità che la protesta si allarghi a molti quadranti della città, la vicenda del sito di Ponte Malnome che alla fine di giugno non potrà più essere utilizzato per la trasferenza dei rifiuti.

LeMa

(Nella foto il sito di Ponte Malnome nella Valle Galeria)