Home Notizie Cronaca Roma

EUR-Fiera di Roma-Fiumicino: opere per il rilancio della Meeting Industry

SHARE
nuvolarenzi

Santoro-Veloccia: “Al via Polo congressuale con nuove opere da Eur a Fiumicino”

IL RILANCIO DEL TURISMO CONGRESSUALE – Il quadrante EUR pian piano sta cambiando faccia. Di questo sono certi soprattutto i residenti e i tanti che ogni giorno lo attraversano. Nuove opere, come la Nuvola o l’acquario, assieme a grandi riqualificazioni come quella in atto sulle torri dell’Eur che andranno ad ospitare gli uffici della Tim. Un quartiere che potrebbe tornare ad essere un polo d’attrattiva per il turismo congressuale, ma solo con profondi interventi infrastrutturali. È proprio questo il tema del convegno tenutosi quest’oggi dal titolo “Idee e Impegni per la Meeting Industry”, promosso dai municipi IX e XI assieme al Comune di Fiumicino. All’incontro, oltre ai due minisindaci uscenti, Andrea Santoro e Maurizio Veloccia, hanno partecipato, tra gli altri: Arcangela Galluzzo, assessore al turismo cultura e trasporti del comune di Fiumicino; Roberto Diacetti, Ad di Eur spa; Pietro Piccinetti, amministratore unico Fiera di Roma; Giuseppe Roscioli, presidente Federalberghi Roma; Lorenzo Tagliavanti, presidente della Camera di Commercio Roma.

DAL MUNICIPIO IX – “Nei prossimi cinque anni il quadrante sud-ovest di Roma sarà al centro dell’ammodernamento della Città. Con la prossima apertura del Nuovo Centro Congressi dell’Eur, infatti, la Capitale governerà una nuova stagione di sviluppo economico legato al turismo business”, ha dichiarato Santoro a margine dell’iniziativa. Parlando poi di alcuni degli interventi necessari al rilancio del quadrante: “Occorre dunque affrontare il complesso tema del lancio del Polo Congressuale, a partire dal sistema della mobilità, rivoluzionato dalla realizzazione del Ponte dei Congressi e dallo sviluppo dell’aeroporto di Fiumicino. Si tratta di favorire le migliori condizioni di sviluppo della meeting industry, un’imperdibile occasione di promozione del territorio e delle sue eccellenze che darà nuovo impulso anche all’economia locale, rilanciando tutti i comparti dall’agricoltura al turismo culturale”. Per questi motivi il presidente Santoro anuncia l’apertura di una collaborazione tra i due municipi della Capitale e il Comune di Fiumicino che “insieme alla Regione Lazio e ad Eur spa, si propone organizzare tutte le tappe del lancio del Polo Congressuale”.

LO SVILUPPO DEL QUADRANTE SUD-OVEST – L’intervento del Presidente Veloccia ha toccato invece lo sviluppo del quadrante Sud-Ovest della Capitale: “L’asse che parte dal Centro Congressi dell’Eur e arriva fino alla nuova Fiera di Roma deve essere messo a sistema, in un progetto di sviluppo che comprenda il ripensamento dei collegamenti con l’Aeroporto Leonardo Da Vinci, sia tramite ferrovia e sia attraverso il nuovo Ponte dei Congressi, per collegare l’Eur e la via del Mare e liberare lo snodo viadotto della Magliana–Roma Fiumicino–via Newton – seguita il minisindaco – Un altro ambito di sviluppo deve essere, necessariamente, quello dell’offerta di servizi nelle zone limitrofe al Polo Congressuale – Nuova Fiera nonchè di un’offerta culturale di livello qualitativo elevato e collegamenti diretti con il centro città”.