Home Notizie Cronaca Roma

Ex Fiera: sgomberate 36 persone, alloggiate nella struttura dall’emergenza neve del 2012

Lo sgombero è avvenuto nella mattinata di ieri senza nessuna soluzione alternativa. Ciaccheri: “Famiglie costrette a cercare ripari di fortuna”

SHARE

EX FIERA DI ROMA – Nuova stagione di sgomberi in tutta la città, dal Camping River, fino alla ex Fiera di Roma, dove nella mattinata di ieri sono state allontanate 36 persone. “All’ex Fiera di Roma è andato in scena il teatro dell’assurdo – ha commentato il minisindaco del Municipio VIII, Amedeo Ciaccheri, presente durante le operazioni – lo sgombero, senza nessun tipo di assistenza sociale, di 36 persone, tra le quali 20 bambini, 4 donne incinta e 2 diversamente abili, dagli alloggi di fortuna messi a disposizione da Roma Capitale nel 2012”.

NELL’EX FIERA DAL 2012 – Magari non tutti lo ricorderanno, ma nella ex Fiera queste 36 persone alloggiano stabilmente dall’inverno del 2012, quando venne loro assegnato un luogo dove dormire durante l’emergenza neve. Dall’Unione Inquilini parlano di 7 nuclei familiari all’interno della ex Fiera “a seguito dello sgombero della Magliana. Famiglie ben inserite nel tessuto del quartiere e con tutti i bambini scolarizzati”.

LO SGOMBERO – Le operazioni di sgombero sono partite poco dopo le 7 di ieri e sono proseguite per tutta la mattinata. Le Forze di Polizia, spiegano dall’Unione Inquilini, “hanno intimato di uscire impedendo di rientrare per utilizzare i bagni e riprendere le cose. Un’azione preavvisata solo da una comunicazione orale”. Il motivo di questo intervento sarebbe da ricercare nella richiesta avanzata a Roma Capitale da Investimenti Spa (proprietaria dell’area) di restituire tutti gli immobili della ex Fiera.

NESSUNA SOLUZIONE ALTERNATIVA – Anche il Presidente Ciaccheri ha descritto le operazioni come caotiche: “Ho trovato la solita situazione allo sbando – ha commentato il minisindaco – gli agenti della Polizia locale costretti ad intervenire senza il minimo supporto da parte dell’amministrazione capitolina e, cosa ancor più grave, l’allontanamento di queste 36 persone senza una reale soluzione alternativa, nonostante le ripetute promesse del Campidoglio di trovare alloggi per tutti i nuclei familiari”. Secondo Ciaccheri si era ormai reso necessario il superamento della situazione emergenziale e non dignitosa in cui erano costretti a vivere questi nuclei familiari, “ma è obbligo di un’amministrazione seria fornire alternative adeguate soprattutto alle persone in condizioni di fragilità sociale – conclude – Ecco il bilancio di oggi della Sindaca Raggi: 36 persone, di cui 20 bambini, che da stanotte saranno costretti a cercare ripari di fortuna”.

Leonardo Mancini