Home Notizie Cronaca Roma

Giubileo: conclusa la prima fase delle gare per la manutenzione

SHARE
Porta Ardeatina

Prosegue l’iter per l’assegnazione dei lavori

L’ITER – Continua l’iter messo in piedi dall’Amministrazione per l’assegnazione delle gare relative ai lavori per il Giubileo Straordinario. Oggi si sono concluse le estrazione delle imprese inviate alla prime cinque gare attraverso il sistema Siproneg (Sistema Informativo Procedura Negoziata) del Comune di Roma. Questo sistema si riferisce all’elenco di operatori economici da interpellare per la partecipazione a procedure di gara informali relative all’affidamento di lavori. Entro dieci giorni, fanno sapere dall’Assessorato ai Lavori Pubblici, si determinerà quali saranno le ditte vincitrici. Nei prossimi giorni sarà convocata una riunione con i Municipi e le aziende coinvolte per concordare la cantierizzazione ed eventuali temporanei cambiamenti della mobilità. Tutti gli interventi di questo lotto di gare termineranno entro dicembre 2015, assicurano dall’Assessorato. 

GLI INTERVENTI – Le gare terminate oggi riguardano interventi essenziali per la città. Si parte con Viale America, con 970.000 euro per il tratto soprastante la stazione Eur Fermi, dove l’intervento prevede la manutenzione straordinaria della pavimentazione stradale e dei marciapiedi. Poi c’è l’intervento su Via Appia Antica (da porta San Sebastiano a Cecilia Metella), con 960.000 euro per la manutenzione straordinaria su pavimentazione, marciapiedi, caditoie e segnaletica, dove dal Municipio VIII sono già state espresse alcune perplessità. Stesso intervento per il tratto Via delle Mura Latine – Viale di Porta Ardeatina, per una cifra di 970.000 euro. Infine Piazzale Ostiense e Piazza di Porta S. Paolo, dove l’intervento prevede la manutenzione straordinaria della pavimentazione stradale, marciapiedi, caditoie e segnaletica. L’importo netto dei lavori è di 910.000 euro.

I PERCORSI GIUBILARI – Per i percorsi giubilari i fondi stanziati sono di 965.000 euro, per il ripristino della pavimentazione ma soprattutto per l’eliminazione di barriere architettoniche. “Gli interventi saranno numerosi ed eseguiti in diverse zone della città in modo da poter agevolare la percorrenza pedonale dei pellegrini e turisti e per migliorare la sicurezza, attraverso l’installazione di elementi di arredo come parapedonali o fioriere per riorganizzare gli spazi pedonali – spiegano dall’Assessorato ai Lavori Pubblici – Lungo tutti i percorsi ci saranno interventi sulla segnaletica orizzontale e verticale, sia di sicurezza sia culturale, indicando i luoghi e monumenti di pregio storico e religioso”.

LeMa