Home Notizie Cronaca Roma

Giubileo: gli istituti religiosi ospitino i migranti

SHARE
gabrielli

Dal Prefetto Gabrielli il monito: “Non si pensi al business”

I MIGRANTI – Sale ancora il conto dei morti nel Canale di Sicilia, con i 40 migranti annegati nella notte tra il 4 e il 5 maggio. Sono 194 invece i migranti arrivati la notte scorsa a Catania e, nei prossimi giorni, si attendono ulteriori sbarchi. Ma intanto a fare cronaca è la presa di posizione del neo prefetto di Roma Franco Gabrielli

IL BUSINESS – Passato dalla Protezione Civile alla Prefettura, non poteva mancare la posizione sulla gestione dell’accoglienza. L’occasione è stata data da un incontro in piazza Sempione a Roma con il minisindaco del Municipio III, Paolo Marchionne, le forze dell’ordine e molte associazioni del terzo settore. “Ieri sera i miei colleghi mi hanno riferito l’esito di alcuni incontri in cui, fra l’altro, alcuni istituti religiosi hanno fatto marcia indietro sull’accoglienza dei migranti perché vedono nel giubileo maggiori possibilità di business – ha detto Gabrielli come riporta l’agenzia Omniroma – Mi è crollato il mondo addosso. Ho detto di riferire a questi signori che di business ne faranno poco perché gli requisisco l’immobile. O facciamo uno sforzo di comprensione del mondo che abbiamo intorno o facciamo poca strada”.

L’ACCOGLIENZA – Per Gabrielli il tema dell’accoglienza non può mancare di essere preso in considerazione su tutte le Regioni: “Quello dell’accoglienza dei migranti nella nostra provincia è un tema che stiamo vivendo nell’ottica di un Paese solidale. A breve dirò a tutti i sindaci della provincia che o ci mettiamo una mano sulla coscienza e accettiamo il tema dell’accoglienza di queste persone che stanno fuggendo da situazioni di criticità oppure utilizzeremo gli strumenti a nostra disposizione a partire dalle requisizioni”.

SHARE