Home Municipi Municipio VIII

Homeless: freddo in arrivo, in Municipio VIII si corre ai ripari

L'Assessorato alle Politiche Sociali lavora ad una rete dell'accoglienza per i senza fissa dimora che coinvolga tutte le realtà del territorio

SHARE

PIANO FREDDO – Le temperature vanno pian piano abbassandosi. Anche se questo autunno ci ha regalato giornate spesso più che primaverili, presto l’inverno non tarderà ad abbattersi sulle giornate, ma soprattutto sulle notti della Capitale. Così si guarda alle categorie più delicate della città, con i piani destinati ai senza fissa dimora durante i periodi di freddo più intenso.

MUNICIPIO VIII – In vista di queste criticità il Municipio VIII ha iniziato a correre ai ripari cercando di mettere in rete tutte le realtà che si occupano di assistenza sul territorio municipale, con l’intento di armonizzare gli interventi e di renderli efficaci e sostenibili sul lungo periodo. È l’Assessora alle Politiche Sociali, Alessandra Aluigi, a spiegare quanto si sta mettendo in campo: “Non possiamo dimenticare che lo scorso anno sul nostro territorio sono morti per il freddo due senza fissa dimora. Quindi abbiamo voluto predisporre al meglio le risorse a disposizione del territorio, anche perchè non abbiamo ricevuto comunicazioni dal Campidoglio”. Così nella giornata di ieri si è svolto un primo tavolo che ha raccolto le Parrocchie, la Croce Rossa, la Comunità di S. Egidio, la Protezione Civile e l’IPAB S. Michele: “Si è costituita una rete per coordinare le attività delle singole realtà – seguita l’assessora Aluigi – In questi giorni inizieremo a ragionare sugli spazi, su dove poter accogliere in emergenza i senza fissa dimora, qualora le temperature dovessero scendere improvvisamente”. Un lavoro di coordinamento che per l’ente di prossimità è una procedura inedita: “Non è mai stato fatto prima su questo territorio – conferma Alessandra Aluigi – abbiamo deciso di procedere per non farci trovare impreparati”.

IL PIANO DEL CAMPIDOGLIO – Come spiegato dall’Assessora Municipale, Alessandra Aluigi, al momento non sono ancora certi gli elementi del piano che verrà messo in campo dall’Amministrazione comunale. Qualche informazione arriva però dall’assessorato capitolino, dal quale si apprende che nella giornata di ieri sono scaduti i termini per le offerte, è in via di composizione la commissione valutatrice per la procedura a evidenza pubblica relativa al Piano Freddo 2018–19. “Rispetto agli anni scorsi – ha spiegato l’assessora capitolina Laura Baldassarre – abbiamo puntato su un deciso rafforzamento dell’accoglienza notturna, mettendo a bando un numero assai più consistente di posti H24 e H15 per un totale di 235 unità”, più ulteriori 100 posti in H9. Inoltre dal Comune spiegano che è stata avviata una procedura di indagine di mercato per consentire l’attivazione di strutture temporanee che potranno essere messe a disposizione da enti, organizzazioni e associazioni nei casi di condizioni metereologiche e climatiche particolarmente avverse oppure di eventi non prevedibili. “Abbiamo arricchito il Piano Freddo con una componente che diventerà operativa in precisi casi di necessità – aggiunge Baldassarre – Grazie alla programmazione, possiamo affrontare con adeguanti strumenti anche le situazioni più critiche”. La speranza è che la valutazione delle offerte del bando varato dal Campidoglio venga completata prima di arrivare ad una situazione d’emergenza, con i primi veri freddi.

Leonardo Mancini