Home Notizie Cronaca Roma

IL CONSIGLIO COMUNALE APPROVA IL BILANCIO PREVISIONALE 2009

SHARE

Tra le opere in via di realizzazione, la Giunta Alemanno finanzierà anche il Ponte dei Congressi e le complanari della Colombo.
La manovra ammonta a 5.715.000 euro in totale , di cui 3.515.000 per la spesa corrente e 2.200.000 euro destinati agli investimenti.

Tra le misure approvate si segnalano i 789 milioni, contro i 602 del 2008, destinati alla viabilità e ai trasporti. In particolare verrà finanziata integralmente la costruzione di tutte le metropolitane già progettate/programmate in era Veltroni: metro B1 (tratta Conca D’Ora – Jonio), metro B2 (tratta Rebibbia – Casal Monastero) e metro C.
Il documento di Bilancio, approvato all’alba del 27 marzo dal Consiglio Comunale, ha accolto alcune fondamentali richieste formulate dall’opposizione. Ad esempio per la metro B1 andranno 220 milioni di euro, contro i 35 previsti all’inizio, mentre  un fondo rotativo di 120 milioni finanzierà una serie di opere in via di realizzazione, come il Ponte dei Congressi e le complanari della Colombo. Aumentati infine di circa 10 milioni di euro i fondi destinati ai Municipi che raggiungono i 231 milioni complessivi.
Grande soddisfazione  viene espressa dal Vice Presidente del Municipio XII, Maurizio Cuoci, per gli interventi sulla mobilità previsti nel quadrante dell’Eur, esclusi dalla prima bozza del Bilancio, oggi definitivamente reintegrati, dichiarando: “Ci riteniamo soddisfatti  perché opere strategiche per il nostro territorio saranno finanziate. Oltre al Ponte dei Congressi (che collegherà la Magliana all’Eur), segnaliamo lo svincolo degli Oceani, la realizzazione delle tre rotatorie sull’Ardeatina prima del GRA (incroci: via Vigna Murata, via Cecchignola/Millevoi, via tor Pagnotta/Torricola) ed il completamento di via del Risaro. Verrà inoltre stanziato un fondo per le fognature di Trigoria, località che ha sofferto particolarmente per l’alluvione di questo inverno”. Per quanto riguarda, infine, le complanari della Colombo, il Vice Presidente ha affermato: “Sono interventi che riguarderanno principalmente il Municipio XIII, ma con delle ricadute positive, in termini di traffico e viabilità, anche sul nostro territorio. L’attuale Bilancio prevede per le complanari il finanziamento dello studio di fattibilità e l’eventuale progettazione”.
Sebbene le risorse per i Municipi siano aumentate rispetto alla prima previsione di Bilancio, forte è la delusione espressa dal Presidente del Municipio XI,  Andrea Catarci , che spiega: ”Più che da un punto di vista quantitativo,comunque carente, è un bilancio negativo sotto l’aspetto qualitativo”. Si dubita, infine, sull’equa distribuzione dei fondi tra i 19 Municipi della città. “Nei Municipi guidati dal PdL – aggiunge Catarci – gli aumenti previsti per il 2009 sono enormemente superiori rispetto alle risorse destinate ai Municipi guidati dalle Giunte di Centro-Sinistra, sempre a condizione che le cifre diffuse dall’Amministrazione Comunale trovino conferma nel momento in cui i bilanci verranno trasmessi ufficialmente ai Municipi”. “Se questo dato politico dovesse essere confermato – aggiunge Il Presidente del Municipio XVI, Fabio Bellini – chiederemo con urgenza la convocazione di una Consulta dei Presidenti da parte del Sindaco Alemanno” . Il Presidente del XVI sottolinea, infine, l’effetto sorpresa che ha contraddistinto l’approvazione di Bilancio della Giunta Alemanno: “Formalmente ancora non abbiamo ricevuto l’esito ed i dati definitivi relativi al nostro Municipio – spiega il Presidente –  L’Amministrazione Comunale dovrebbe comunque aver tenuto conto delle rimodulazioni presentate. Ci teniamo però a segnalare un elemento che testimonia un alto grado di improvvisazione nelle scelte comunali: a Bilancio approvato per il nostro Municipio sono spuntati 500 mila euro  da aggiungere ai fondi già assegnati”.
Nonostante le discrepanze rilevate, il Presidente Paris del XV spiega che nell’assegnazione delle risorse il Municipio XV qualcosa ha guadagnato rispetto alla prima bozza del documento della Giunta Capitolina, affermando: “Nel documento finale approvato in aula Giulio Cesare sono stati evitati i tagli che erano inizialmente previsti per il XV Municipio”. Il Presidente Paris continua a chiarire la sua posizione affermando: “Per fortuna, il no del Municipio e un lavoro certosino di recupero dei fondi disponibili hanno evitato il rischio di investimenti zero per un territorio vasto quanto una media provincia italiana. La protesta e la voce dei territori si è fatta sentire fino in Campidoglio ed ha evitato il peggio, recuperando il mancato coinvolgimento dei Municipi nella redazione del Piano. Per la prima volta, infatti, i Municipi non erano stati interpellati per un parere preventivo sulla manovra di bilancio.  Ora aspettiamo i numeri esatti per capire su quante risorse potremo contare”.

Simona D’Auria

Urloweb.com