Home Notizie Cronaca Roma

Il Municipio VIII torna a chiedere programmazione sul verde

Assessore Centorrino: “Serve un programma dettagliato di interventi e nuove piantumazioni”

SHARE

MUNICIPIO VIII – Dopo gli episodi di cadute di rami e alberature, l’ultimo pochi giorni fa in viale Leonardo Da Vinci nel cuore di San Paolo, l’assessore municipale all’Ambiente, Michele Centorrino, è tornato a chiedere una maggiore attenzione sul verde del territorio da parte di Roma Capitale. Lo ha fatto attraverso un appello lanciato all’attenzione della Sindaca Raggi e dell’assessora comunale all’Ambiente Pinuccia Montanari. Le richieste del Municipio VIII sono semplici: occorre una urgente pianificazione della cura del verde e non più interventi spot. 

LO STATO DEL VERDE – L’assessore Centorrino ha descritto una situazione abbastanza preoccupante, con una “ormai cronica la mancanza di potature, della cura delle essenze arboree, delle vie e dei parchi nel Municipio rappresentando ormai un pericolo per la sicurezza dei cittadini”. Il richiamo alla sicurezza (altra delega dell’assessore) riguarda gli ultimi crolli avvenuti nei giorni scorsi, come accaduto in Via Accademia del Cimento, Parco di Via Badia di Cava e Viale Leonardo da Vinci. “Al di là degli eventi naturali, come le improvvise piogge estive e autunnali – seguita Centorrino – bisogna al più presto intervenire perché quella che era una ricchezza per il comune più verde d’Europa è ormai fonte di insicurezza e preoccupazione”.

LE URGENZE – Il territorio municipale sul tema del verde soffre di alcune criticità storiche, con interi viali che attendono da anni gli interventi di potatura o messa in sicurezza degli alberi. Casi definiti dall’Amministrazione locale come ‘preoccupanti ed urgenti’. Tra questi ci sono le alberature di via Comodilla, di via Costanzo Cloro, di via Tazio Nuvolari o di via Chiabrera. Poi, come affermato da Centorrino, ci sono le “numerose richieste di intervento fatte da questo assessorato ancora senza risposta, ormai la mancanza di interventi ha messo in crisi anche la sicurezza nei parchi e nei giardini del nostro territorio come il Parco Pullino, il Parco Scott e i giardini di Via Baldovinetti tra gli altri”.

NUOVI ALBERI – In questi mesi le critiche alla gestione del verde in questo territorio non sono mancate. Lo scontro è iniziato sulle potature nel quartiere San Paolo, che hanno riscosso non poche critiche da parte del Municipio e dei residenti; fino alla vicenda dei ‘peri elettorali’ in via Licata, piantumati a pochi giorni dalle elezioni in un periodo dell’anno non indicato per queste operazioni. Interventi spot secondo l’assessore Centorrino, per il quale invece sarebbe necessario “un programma dettagliato di nuove piantumazioni”.

L’APPELLO – A fronte delle urgenze e degli episodi che hanno messo a rischio la sicurezza dei cittadini, l’assessore Centorrino ha deciso di fare appello alla Sindaca e alla sua omologa comunale (l’assessora Montanari) per un intervento risolutivo, “ per far si – conclude – che ci sia una radicale inversione di tendenza e tutelare il patrimonio del verde della città di Roma”.

Leonardo Mancini