Home Notizie Città Metropolitana

Il Parco dell’Appia Antica compie trent’anni

Due giorni di celebrazioni ed eventi diffusi in 26 luoghi del parco archeologico

SHARE
parcoappiaantica

APPIA ANTICA – Per festeggiare in grande stile i suoi primi trent’anni, il Parco dell’Appia Antica ha organizzato una due giorni di festa per sabato 10 e domenica 11 novembre. Ben 26 luoghi diversi per altrettanti appuntamenti dalla mattina fino alla sera: visite guidate, escursioni, musica, spettacoli, degustazioni e street food. Eventi a basso impatto ambientale anche la musica in tutti i luoghi all’aperto è senza amplificazione e senza palchi; attenta al territorio e alle produzioni tipiche biologiche delle aziende con Natura in Campo e food truck di qualità;attenta al sociale con il coinvolgimento di Economia Carceraria e Semi di Libertà onlus, con birrificio Vale la pena e le magliette della festa prodotte nel carcere di Torino.

I LUOGHI – Tutto il Parco sarà in Festa: dal centro della città alle pendici dei Castelli Romani. Ci saranno postazioni informative a Piazza Numa Pompilio, Cartiera Latina, Casa del Parco, Tor Fiscale Acquedotti, Tenuta di Tormarancia (piazza Lante e viale Londra); Santa Maria delle Mole. Sono state organizzate visite guidate ed escursioni (anche nelle aree d’ampliamento lungo il I miglio, l’Acquedotto del Mandrione e il Fosso del Divino Amore) e, in collaborazione con la Pontificia Commissione di Archeologia Sacra e la Sovrintendenza Capitolina, aperture straordinarie a Museo della Torretta, i Musei e la Spelunca Magna della Catacomba Magna di Prestestato (sabato e domenica 10:00 – 16:00) e la Chiesa di Sant’Urbano alla Caffarella (domenica 10:00 – 13:00).

GLI EVENTI – Tantissime attività per bambini (tra cui birdwatching in Caffarella, esplorazioni naturalistiche, attività creative, laboratori nell’orto, scavi archeologici e paleontologici alla scuola gladiatori del Gruppo Storico); previsti eventi piccoli e grandi (come la visita teatralizzata alla Cartiera, lo spettacolo Vista su Roma al Casale dell’ex Mulino e ancora, sempre in Cartiera, Margherita Buy leggerà Madame de Stael; musica di tutti i generi in siti storici, come il Museo delle Mura e Chiesa di Sant’Urbano; all’aperto con bande e gruppi che si alterneranno in tutti i luoghi della Festa. L’evento clou agli Acquedotti la domenica con Ambrogio Sparagna. La sera del sabato alla Cartiera Latina con il jazz della Bruce Ditmas Orchestra e la domenica con il Grande Coro di Roma e poi con Canio Loguercio & Alessandro D’Alessandro.

I NUOVI CONFINI DEL PARCO – Con i festeggiamenti per il trentennale ci sarà anche l’occasione per presentare il Piano d’Assetto del Parco, approvato finalmente lo scorso luglio dalla giunta regionale e ad ottobre dal Consiglio della Regione Lazio. Inoltre il Parco nel mese di settembre ha anche ottenuto l’allargamento dei suoi confini, ampliando così le tutele ad ulteriori 1200 ettari di parco. La nuova perimetrazione punta così alla salvaguardia di una porzione più ampia di agro romano, spingendosi allo stesso tempo verso il centro città, oltre Porta San Sebastiano, fino alle terme di Caracalla, tra porta Maggiore e il Parco degli Acquedotti. Prosegue poi in direzione dei Castelli romani, fino all’area della Falcognana e del Divino Amore.

LeMa

Il programma completo delle iniziative